|
Porto di Napoli
16 novembre 2018, Aggiornato alle 11,30
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Armatori - Infrastrutture

Global Ports Holding sbarca a L'Avana

La holding turca gestirà per 15 anni il porto crocieristico della Capitale caraibica, destinato a crescere


Sarà Global Ports Holding, grossa società finanziaria turca nata nel 2004, a gestire il terminal crocieristico del porto de L'Avana, a Cuba, isola che ha aperto le sue banchine alle navi straniere nel 2015. 

15 anni di gestione, firmati con Cuban Company Aries, di un terminal che nei prossimi anni si trasformerà completamente. Il porto crocieristico ha due banchine e nel 2017 ha movimentato 328 mila passaggeri, oltre 200 mila in più del 2016 e quest'anno conta di raggiungere il mezzo milione di passeggeri. Nel 2024 il numero di accosti dovrebbe salire a sei, portando L'Avana a diventare uno dei principali porti dei Caraibi dopo Miami. «È il nostro primo passo nelle Americhe. Questa città e questo Paese stanno diventando una destinazione turistica sempre più popolare», commenta il presidente e co-fondatore di Global Ports, Mehmet Kutman.

Il bacino caraibico è la culla della crocieristica moderna, con una fetta di mercato del 35 per cento destinata ancora a crescere: secondo CLIA, la capacità delle navi dovrebbe incrementarsi del 6 per cento nel 2020 e il volume dei passeggeri è cresciuto del 4,5 per cento dal 2012.

Global Ports ha un portafoglio di 15 terminal crociere in sette Paesi, tra cui: Barcellona, Malaga, Venezia, Cagliari, Catania, Ravenna; Kuşadası, Akdeniz e Bodrum in Turchia; La Valletta, Lisbona, Singapore e infine Adria, in Montenegro.

Il primo operatore crocieristico a sbarcare a Cuba è stato Msc Crociere, seguito da Norwegian Cruise.