|
Porto di Napoli
20 novembre 2018, Aggiornato alle 17,16
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Infrastrutture - Logistica

Genova, il terminal Sech celebra 25 anni con un nuovo primato

Cresce nel 2018 la movimentazione della struttura gestita dal Gruppo investimenti portuali (Gip)


Festeggia i 25 anni con la previsione di un nuovo primato di movimentazione il terminal Sech del porto di Genova, che per il 2018 si avvia al traguardo di 355 mila teu contro i 300 mila del 2017. "Il Gruppo investimenti portuali (Gip), la società con la quale acquisimmo nel 1993 il terminal, era formata più da pionieri che da imprenditori. Siamo stati il primo terminal contenitori a ottenere una concessione", ha raccontato Giulio Schenone, ad di Gip di cui è rimasto azionista al 5%, dopo l'acquisizione lo scorso anno del 95% da parte dei fondi Infracapital e Infravia, mentre gli altri soci, le famiglie Negri, Magillo e Cerruti sono usciti.

 

Sech ha appena acquisito due nuovi servizi di Maersk e Hapag Lloyd, che faranno salire i traffici anche nel 2019 arrivando a 395 mila teu. Confermato il piano di investimenti sul terminal, Gip spinge sui collegamenti ferroviari e ci sono acquisizioni in vista. Nel futuro c'è il terminal che verrà a Calata Bettolo, in cui Gip è socio con Msc e che secondo le simulazioni fatte a Copenaghen sembra possa ospitare navi fino a 20 mila teu. Gip, che ha anche il 34,7% di Psa-Vte e l'80% di Tdt Livorno, punta sulla Piattaforma Europa a Livorno.