|
napoli 2
25 settembre 2020, Aggiornato alle 17,23
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Genova, i fondi acquisiscono il 95% di Gip

Il Gruppo Investimenti Portuali controlla, tra gli altri, il terminal SECH del capoluogo ligure


Il capitale sociale del Gruppo Investimenti Portuali (Gip), uno dei principali terminal operator italiani, è stato quasi interamente acquisito dai fondi Infracapital, fondo infrastrutturale di M&G Investments con sede a Londra, e InfraVia, con sede a Parigi.

I due fondi si spartiranno in quote uguali del 95% del capitale della Gip, che è stata costituita nel 1993 da Luigi Negri (gruppo Finsea con una partecipazione del 40%), Giovanni Cerruti (gruppo Gastaldi, 30%), la famiglia Magillo (20%) e Giulio Schenone (10%) della Thos. Carr & Son. Il rimanente 5% del capitale sarà detenuto da Giulio Schenone che diventerà il nuovo amministratore delegato della Gip.

Gip opera principalmente attraverso quattro società terminaliste che nel 2016 hanno movimentato un traffico containerizzato pari complessivamente ad oltre 2,6 milioni di teu. Ne fanno parte il terminal SECH di Calata Sanità a Genova e il Terminal Darsena Toscana di Livorno, oltre alla partecipazione del 40% in Sinport Spa, la società che controlla il Voltri Terminal Europa e il Vecon di Marghera.