|
napoli 2
27 settembre 2021, Aggiornato alle 13,33
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Genova e Savona, porti tornano oltre i livelli pre-covid

A Genova i container registrano record mese su mese. Bene anche i rotabili e i prodotti forestali. Traffico passeggeri in ripresa

(fabrizio.binello/Flickr)

I porto di Genova, Savona e Vado Ligure superano i livelli pre-pandemia (quelli del 2019) nel traffico merci. I soli container, per esempio, nei primi sei mesi di quest'anno sono stati 1,43 milioni di TEU, in crescita del 18,2 per cento rispetto alla prima metà del 2020 e del 5,8 per cento sul primo semestre 2019.

I traffici di Genova e Savona della prima metà del 2021

La buona notizia è che a maggio, giugno e aprile si sono registrati il primo, il terzo e il quarto miglior risultato mensile di sempre in questo tipo di traffico. E pensare che all'inizio della pandemia le previsioni fissavano un ritorno dei traffici ai livelli pre-covid nel 2024.

Il comparto industriale evidenzia nel mese di giugno una notevole crescita, +240 per cento. Tale risultato contribuisce a far registrare un +40 per cento nel semestre. 

Il traffico rotabile ha mostrato buone performance nel periodo preso in esame, segnando a Genova, durante il secondo trimestre del 2021, un incremento del 32,9 per cento, con un incremento di circa 565 mila tonnellate movimentate ed una performance complessiva per i primi sei mesi dell'anno del 17,9 superiore. Il primo semestre dell'anno per i prodotti forestali si è chiuso nel porto di Genova con un incremento del 7,3 per cento, mentre lo scalo savonese mostra una chiusura sostanzialmente sugli stessi livelli dell'anno precedente (-1,4%). Le rinfuse solide movimentate nel primo semestre a livello di sistema registrano circa 1,2 milioni di tonnellate (+17,4%) mostrando un buon risultato rispetto alla performance del 2020.

Il traffico passeggeri rimane lontano dai volumi del 2019. Quello dei crocieristi ha fatto segnare un complessivo semestrale di 75,043 unità, solo a Genova di 55,622 unità in transito e in imbarco e sbarco, mentre a Savona, dove l'attività è ripresa solo nel mese di maggio, si sono contati 19,422 passeggeri. A giugno, complessivamente, la variazione percentuale è stata del 96 per cento superiore con 185,949 passeggeri.

Il trimestre aprile e giugno per il traffico containerizzato dell'Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale si è chiuso con una crescita del 38 per cento. Più importante risulta il confronto con il 2019. Rispetto allo stesso periodo di quell'anno, infatti, il secondo trimestre ha segnato una crescita del 6,3 per cento, chiudendo a 757,972 TEU, che rappresenta la migliore performance nella serie storica del sistema portuale. 

-
credito immagine in alto