|
napoli 2
17 settembre 2021, Aggiornato alle 08,15
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Gara Genova-Porto Torres, resta solo Grandi Navi Veloci

Ma non è detto che il servizio le sia automaticamente affidato. Tirrenia-Cin è stata esclusa

Porto Torres

Resta solo Grandi Navi Veloci in gara per i servizi di collegamento marittimo tra Genova e Porto Torres. Invitalia, l'agenzia governativa responsabile per il ministero delle Infrastrutture, ha escluso Tirrenia-Compagnia di Italiana di Navigazione (CIN) dalla procedura di assegnazione, la quale concorreva insieme alla compagnia di Genova.

Non è detto che la gara sarà automaticamente affidata a Grandi Navi Veloci. Il gruppo Grimaldi ha infatti chiesto al Tar del Lazio l'annullamento della gara.

I giornali parlano di un'esclusione probabilmente motivata dai problemi economici che sta passando la compagnia di Vincenzo Onorato, ma Invitalia non ha chiarito la questione. Tirrenia è in amministrazione straordinaria e la compagnia che la gestisce, CIN, sta lavorando a una ristrutturazione finanziaria che dovrà essere autorizzata dal Tribunale di Milano. È chiaro, quindi, che la partecipazione della sola Tirrenia non basta per CIN, che dovrebbe avvalersi di soggetti differenti per continuare a partecipare, cioè o dell'amministrazione straordinaria di Tirrenia o di un'autorizzazione del Tribunale.

Il bando per la Genova-Porto Torres vale 25,8 milioni di euro, per un costo complessivo di 109,5 milioni. Gli obblighi di servizio durano cinque anni, inclusa la bassa stagione invernale, da effettuare con due traghetti di età non superiore ai vent'anni, in grado di trasportare almeno 750 passeggeri e mille metri lineari di rotabili, equivalenti a 500 veicoli.

Ricapitolando, le rotte marittime per la continuità territoriale in gara o verso una gara sono cinque: la Civitavecchia-Arbatax-Cagliari (che si è chiusa senza affidamento); la Termoli-Tremiti, scaduta il 20 aprile; la Genova-Porto Torres, scaduta il 28 aprile; la Napoli-Cagliari-Palermo, scaduta il 29 aprile. Infine, è scaduta il 31 marzo la manifestazione di interesse (fase preliminare rispetto alle altre) per la Civitavecchia-Olbia. Sono tutti bandi gestiti dal ministero delle Infrastrutture tramite Invitalia.