|
adsp napoli 1
28 novembre 2023, Aggiornato alle 08,52
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Fondi Ue, porto di Ancona firma con Cassa Depositi e Prestiti

L'autorità di sistema portuale si avvarrà di un advisory partner della Commissione europea per finanziare la riqualificazione dello scalo commerciale

Vincenzo Garofalo, presidente dell'Autorità di sistema portuale di Ancona, e Luca D'Agnese, direttore Advisory di Cassa Depositi e Prestiti

Riqualificazione del traffico passeggeri e merci del porto di Ancona, realizzando tra le altre cose anche un nuovo terminal passeggeri. L'Autorità di sistema portuale dell'Adriatico Centrale e Cassa Depositi e Prestiti (CDP) firmano un protocollo d'intesa volto a garantire l'ammodernamento delle infrastrutture di trasporto marittimo promuovendo interventi di natura strategica finalizzati all'ampliamento dell'offerta commerciale e al miglioramento della logistica di merci e persone.

La fonte principale di finanziamento è il programma europeo InvestEU, con il quale l'autorità di sistema portuale si avvarrà della consulenza di CDP in qualità di advisory partner della Commissione europea nell'ambito del polo di consulenza promosso dall'Unione europea.

In dettaglio, l'Autorità di Sistema Portuale, all'interno del programma di riqualificazione dell'infrastruttura marittima del capoluogo marchigiano, volto anche ad ammodernare e rendere più efficienti la viabilità e la gestione dei flussi di traffico in un contesto di mercato in costante evoluzione, intende promuovere una serie di opere strategiche volte alla realizzazione di una penisola da collocare nel porto commerciale e di un nuovo terminal passeggeri ubicato negli spazi dell'ex complesso fieristico del porto di Ancona.

Il protocollo, che scade il 31 dicembre 2024, definisce l'attività di CDP a favore dell'Autorità per quel che attiene, in particolare, alla consulenza tecnico-operativo durante le fasi di pianificazione, programmazione e attuazione degli interventi previsti, oltre all'attività di project management per la gestione e l'effettiva realizzazione delle opere strutturali.

«L'accordo con CDP è un nuovo, importante tassello del percorso di attività che abbiamo intrapreso per creare un porto moderno, efficace, competitivo e con una visione verso il futuro» afferma Vincenzo Garofalo, presidente dell'Autorità di sistema portuale dell'Adriatico Centrale. «Siamo contenti di sottoscrivere questa convenzione con il Gruppo CDP per il livello di preparazione e professionalità che rappresenta. Nasce una collaborazione virtuosa che ci collega alle opportunità europee offerte dal programma InvestEU e che consente alla stessa Autorità di Sistema Portuale di crescere, a sua volta, nel proprio livello di competenze e nella sua operatività».

«Anche questo nuovo protocollo firmato con l'Autorità, in aderenza al nostro Piano strategico 2022-2024, conferma il ruolo di Cassa Depositi e Prestiti a sostegno di una progettualità infrastrutturale strategica e finalizzata a supportare il posizionamento della nostra controparte rispetto agli scenari economici ed alle principali rotte commerciali di sviluppo», commenta Luca D'Agnese, direttore Policy, Valutazione e Advisory di CDP, che poi aggiunge: «muovendoci nel perimetro definito dall'Accordo sottoscritto con la Commissione Europea nell'ambito dell'InvestEU Advisory Hub, Cassa continua a farsi promotrice di iniziative che hanno un impatto diretto sull'economia e sul territorio locale».

Tag: ancona