|
napoli 2
06 agosto 2020, Aggiornato alle 17,38
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Finnlines, semestre in calo del 20 per cento

Anche la compagnia di traghetti controllata da Grimaldi vede ridimensionarsi il traffico. Il CEO: "Garantiamo il flusso delle forniture"


Finnlines, compagnia marittima finlandese di traghetti controllata dal gruppo Grimaldi, vede calare le entrate del venti per cento in questo primo semestre, passando da 295,5 a 236,4 milioni di euro di ricavi. Lo rende noto l'armatore.

Il risultato di bilancio è stato pari a 31,7 milioni, in calo del 32 per cento (46,7 milioni nel primo semestre 2019). «La pandemia ha continuato con i suoi drammatici effetti in Europa e in Finlandia e, operativamente, l'ultimo trimestre è stato estremamente impegnativo», commenta Emanuele Grimaldi, presidente e amministratore delegato di Finnlines. 

L'impatto maggiore è stato nettamente sul traffico passeggeri, quasi azzerato, rispetto a quello merci, ridimensionato ma comunque garantito. E questo vale per qualsiasi operatore marittimo, indipendentemente dalla zona. La compagnia finlandese si mantiene sulle 170 partenze settimanale con una flotta di 21 navi. «Assicuriamo il flusso delle forniture», sottolinea Grimaldi.

Finnlines è il principale trasportatore marittimo finlandese di veicoli gommati, trasportando circa un terzo del milione di camion che si spostano su nave tra Finlandia, Estonia, Germania e Svezia.