|
Porto di Napoli
15 dicembre 2018, Aggiornato alle 12,25
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Infrastrutture

Fincantieri estende la copertura sanitaria

Nasce il fondo "Unisalute". Assistenza anche per coniugi, compagni e figli non a carico. "Una copertura più completa del servizio nazionale"


Un'assistenza sanitaria integrativa potenziata, con una contribuzione a carico dell'azienda di 280 euro pro capite. È l'accordo stipulato oggi tra Fincantieri e le organizzazioni sindacali nazionali di FIM-FIOM-UILM, che applica i contenuti del patto integrativo firmato dalle parti il 24 giugno dell'anno scorso.
 
La copertura verrà estesa anche al coniuge/compagno civile, ai figli sia non conviventi che conviventi non a carico, senza limiti di età. Le prestazioni verranno assicurate da un gestore unico denominato "Fondo sanitario integrativo Cesare Pozzo/Unisalute". Un sistema di welfare «fortemente innovativo», afferma Fincantieri in una nota, «in grado di offrire una copertura più completa e diversificata rispetto a quella del servizio sanitario nazionale».
 
Foto: The medical examination, Mansfield General Hospital Clinic. 1923 (via