|
adsp napoli 1
26 novembre 2022, Aggiornato alle 18,56
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Fincantieri e sindacati firmano un nuovo contratto integrativo aziendale

Premio di risultato fino a 720 euro, permessi retribuiti su asili e materne e coperture assicurative "long term care". Firmano Fim, Fiom e Uilm nazionali

(Luciano/Flickr)

Oggi è stato sottoscritto, presso l'Unione Industriali di Roma, il nuovo contratto integrativo aziendale tra Fincantieri e i sindacati FIM, FIOM e UILM nazionali. Avrà una durata di quattro anni - da gennaio 2023 a dicembre 2026 - e interesserà oltre 8,500 persone.

L'accordo definisce un graduale aumento del premio di risultato fino a un massimo di 720 euro a fine del periodo di vigenza. Vengono riconosciuti permessi retribuiti per l'inserimento dei figli al nido e scuole materne, per l'assistenza ai genitori anziani oltre all'allungamento del periodo di comporto del 50 per cento in caso di gravi patologie del dipendente. Un'ulteriore importante novità è costituita dalla stipula di coperture assicurative aziendali in favore dei dipendenti in caso di inabilità agli atti fondamentali della vita quotidiana (long term care) e in caso di invalidità permanente superiore all'80 per cento derivanti da malattia o infortuni extraprofessionali. Viene poi creato un Organismo di Partecipazione a cui verranno illustrati da parte dell'azienda, a valle dell'Assemblea degli azionisti, i risultati economico finanziari nonché le iniziative contenute nel Piano di sostenibilità.

«Il nuovo accordo - commenta una nota di Fincantieri - è fortemente caratterizzato da relazioni industriali sempre più partecipative ed orientate ad un sempre maggiore coinvolgimento dei dipendenti nella vita aziendale. Il rafforzamento del sistema delle informazioni e del coinvolgimento è indispensabile per affrontare il futuro in un contesto di grande complessità contraddistinto dalle tensioni sui prezzi, sulle materie prime, sull'energia nonché dal conflitto russo-ucraino e segna il passaggio da un approccio di carattere rivendicativo a relazioni di fattiva partecipazione. Il tema della conciliazione vita/lavoro delle persone costituisce un elemento qualificante che valorizza l'accordo insieme al capitolo dedicato alla diversità ed inclusione. Il tema della formazione e del rafforzamento delle competenze, con un focus particolare sui temi della digitalizzazione e transizione ecologica, costituiscono una parte importante dell'intesa e vedono una forte collaborazione e sinergia con le organizzazioni sindacali. La parte relativa alla sicurezza è un tema centrale dell'intesa e mira a rafforzare la collaborazione nelle azioni mirate alla prevenzione, alla sicurezza e alla tutela dell'ambiente nei luoghi di lavoro. La sostenibilità costituisce l'elemento di novità del premio di risultato a conferma della sempre maggiore centralità di questi temi negli obiettivi che Fincantieri si pone per il futuro».

-
credito immagine in alto