|
napoli 2
19 aprile 2019, Aggiornato alle 16,31
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Infrastrutture

Fincantieri e DIV di nuovo in corsa per Uljanik

L'ad della società croata ha inviato insieme al gruppo italiano una lettera d'intenti

Il cantiere di Uljanik

Fincantieri e DIV tornano in corsa per il cantiere navale di Pola (Uljanik). Dopo aver revocato un mese fa l'affidamento a Kermas Energija di Zagabria, lo stabilimento croato ha terminato, il 25 gennaio, il periodo di ricezione delle proposte. Non si possono ancora sapere chi sono gli investitori che si sono fatti avanti ma mercoledì Tomislav Debeljak, presidente di DIV (gruppo logistico croato), ha confermato la presentazione di una lettera d'intenti insieme a Fincantieri e ad alcune banche.

Il cantiere di Pola è in crisi ed è in attesa di un investitore per ripartire. Al momento non può consegnare le commesse in tempo. È passato circa un anno da quando il gruppo cantieristico napoletano Palumbo si era fatto avanti per gestirlo. Contestualmente, un finanziamento statale di 96 milioni di euro aveva permesso di pagare stipendi (1,800 posti di lavoro) e fornitori. L'agenzia Financial Agency ha avviato la procedura di fallimento. La compagnia marittima CldN ha rescisso una commessa per una ro-ro da 5,500 metri lineari, seguita dalla Dredging and Maritime Management per la realizzazione di una draga.