|
Porto di Napoli
18 dicembre 2018, Aggiornato alle 16,30
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Fincantieri, De Luca chiama Bono per Castellammare

Il presidente della Regione sollecita la firma di un protocollo per incrementare la produzione dello stabilimento campano


"Ho avuto un colloquio con l'amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono al quale ho sollecitato la firma di un protocollo che confermi l'impegno di mettere in produzione, a Castellammare, almeno due nuovi tronconi di navi da crociera, oltre alla nave LHD (Landing Helicopter Dock) già in costruzione". Lo ha affermato ieri il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il quale precisa che nel documento d'intesa dovrà inoltre essere confermato "l'impegno per gli interventi infrastrutturali previsti nel piano dell'azienda e tutte le nuove attività di produzione necessarie a garantire un adeguato carico di lavoro per i prossimi anni".


L'iniziativa del presidente regionale nasce dalla consapevolezza che proprio in questo periodo, visto il costante aumento di commesse e l'acquisizione dell'importante stabilimento di Stx France, Fincantieri abbia bisogno di un maggiore spazio industriale, cantieri nuovi su cui investire. Proprio pochi giorni fa l'amministratore delegato del gruppo ha detto che non sarà facile trovare lo stabilimento libero per la prossima commessa Msc Crociere. Affamata di spazio, Fincantieri potrebbe acquisire nuovi stabilimenti. Come il Benetti di Livorno, parte del gruppo Azimut-Benetti, secondo fonti finanziarie.

E Castellammare, ricorda De Luca a Bono, è già pronta e può già ospitare nuove commesse: perché non sfruttare appieno le potenzialità del cantiere campano?