|
napoli 2
03 agosto 2021, Aggiornato alle 19,09
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Fincantieri avvia le attività in Sea Defence, la difesa navale paneuropea

Iniziano ufficialmente i progetti di sviluppo tecnologico per le navi di prossima generazione destinate alle Marine degli Stati membri

La fregata "Carabiniere", in un disegno di Lorenzo Mariotti (Italy in USSegui/Flickr)

Fincantieri ha iniziato ufficialmente le proprie attività in SEA Defence, a sua volta all'interno del programma europeo di sviluppo della Difesa, l'European Defence Industrial Development Programme (EDIDP), partito lo scorso dicembre.

SEA Defense è una collaborazione di SEA Naval, gruppo di lavoro di SEA Europe (European Shipyards and Equipment Association) dedicato al naviglio militare, di cui fanno parte l'olandese Damen, l'italiana Fincantieri, supportata dalle controllate Cetena e Seastema come "linked third party"; la francese Naval Group, e poi Navantia, SAAB Kockums, Thyssenkrupp Marine Systems, Lürssen Defence, TNO, MARIN, Odense Maritime Technology, CTN. È volto a definire una roadmap di sviluppo delle tecnologie da includere nella prossima generazione di piattaforme navali e da perseguire in ulteriori programmi di sviluppo europei. È sostenuto dagli Stati membri dell'Ue partecipanti, coordinati dal ministero della Difesa dell'Olanda.

Il "Grant Agreement" che finanzia il progetto, del valore totale di circa 14 milioni di euro, è stato recentemente firmato dalla Commissione europea, segnando un passo importante nella cooperazione navale europea.

-
credito immagine in alto