|
napoli
15 febbraio 2019, Aggiornato alle 17,35
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Logistica

Ferrovie lancia piano assunzioni per 3,850 persone

La maggior parte per macchinisti, capotreni, capostazione, assistenza e sicurezza. 600 andranno a Mercitalia. Uiltrasporti: "Vogliamo più dettagli"


Molto bene l'annuncio dell'amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Gianfranco Battisti, di un piano assunzioni per quasi 4 mila persone entro l'anno, annunciato lunedì a un evento Anas, ma ora ci vogliono i dettagli di un'operazione di quest'ampiezza. Lo chiede Uiltrasporti. «Non può che farci estremamente piacere», precisa il segretario nazionale del sindacato, Nicola Settimo, che ha chiesto a Battisti un incontro.

L'annuncio di Fs, continua Settimo, è «coronamento di un decennio trascorso a consolidare l'aumento costante e progressivo di Fs, conseguito attraverso l'apporto del fattore lavoro, ma anche e soprattutto per il contributo dell'azienda all'economia nazionale, esprimendo la capacità di produrre nuova e buona occupazione nel Paese». Uiltrasporti vorrebbe però ora «conoscere i dettagli su tempi, modi e ripartizioni societarie e territoriali del nuovo personale».

Battisti ha detto che il piano assunzioni riguarderà sia neolaureati che figure con esperienze già consolidate. Nel dettaglio, si tratta di circa 3,850 posizioni che saranno aperte: 

 2,000  per macchinisti, capotreno, capostazione, addetti all'assistenza ai viaggiatori e alla security
 1,000  per la manutenzione dei treni e dell'infrastruttura
 600  nel polo Mercitalia, nato a febbraio 2017 e impegnato al rilancio del trasporto merci su ferrovia
 250  persone nel trasporto pubblico locale, per esempio gli autisti dei mezzi di Busitalia