|
adsp napoli 1
24 aprile 2024, Aggiornato alle 19,49
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Ferrobonus e locomotive, Uiltrasporti chiede al governo i decreti attuativi

Il sindacato vorrebbe un intervento profondo per rilanciare un settore che entro il 2030 dovrà trasportare un terzo delle merci che circolano in Italia

(Егор Журавлёв/Flickr)

«Auspichiamo che il governo vari al più presto i decreti attuativi relativi al ferrobonus e all'acquisto di locomotive e carri di ultima generazione, oltre ad individuare risorse economiche aggiuntive per garantire, nell'emergenza attuale, la sostenibilità economica delle imprese e la tenuta delle condizioni di lavoro e dei livelli occupazionali nel settore del trasporto merci ferroviario». Così in una nota comune Roberto Napoleoni, segretario nazionale di Uiltrasporti, e Angelo Cotroneo, del dipartimento nazionale del trasporto ferroviario del sindacato.

«Il trasporto merci su ferro in Italia - proseguono - continua a muoversi in un trend negativo iniziato verso la fine del 2022 e che purtroppo nei primi cinque mesi del 2023 non fa registrare miglioramenti anche a causa del rallentamento dell'economia globale, il conflitto russo-ucraino, l'inflazione e l'aumento dei costi energetici, oltre all'avvio dell'ammodernamento della infrastruttura ferroviaria che inevitabilmente comporta ripetute interruzioni del traffico. C'è bisogno da parte delle istituzioni di seri interventi strutturali che portino stabilità economica e sociale al settore e in assenza dei quali sarà, peraltro, impossibile raggiungere l'obiettivo europeo di shift modale per arrivare al 30 per cento di traffico merci su rotaia entro il 2030».

-
credito immagine in alto

Tag: ferrovie