|
Porto di Napoli
15 gennaio 2019, Aggiornato alle 17,10
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Infrastrutture

Federagenti, sempre più mega yacht nel 2018

Prevista una crescita del 10% di toccate negli scali italiani 


Nel corso di quest'anno cresceranno almeno del 10% le toccate di mega yacht sulle nostre coste, confermando il trend positivo del 2017. Lo assicura Giovanni Gasparini, presidente della sezione Yacht di Federagenti, che ha fatto il punto sull'evoluzione del settore in Italia. "Stiamo elaborando i questionari in arrivo dagli associati e in base alle prenotazioni e all'umore del settore sicuramente supereremo le seimila toccate nella stagione estiva - spiega Gasparini -. Inoltre diventa sempre più lungo il periodo medio di permanenza nei nostri porti. Da un giorno, un giorno e mezzo, siamo passati a due, tre giorni e più. Questo conferma che sulle nostre coste gli ospiti dei grandi yacht trovano situazioni piacevoli e cose interessanti da fare".


Il turismo di lusso
Quello dei maxi yacht, a volte mini navi da crociera, è un mercato ricco, con una ricaduta importante sul territorio (dai ristoranti agli hotel, dagli artigiani a mostre e musei) e l'Italia sta recuperando rispetto alla Francia, che nella Costa Azzurra ha una tradizione radicata (anche per l'ospitalità degli equipaggi nella stagione invernale), e alle Baleari. È un turismo di lusso, fatto soprattutto da clienti stranieri (oltre il 90%, ma anche gli italiani sono in crescita), con una grande capacità di spesa e sempre più alla ricerca di prodotti esclusivi e di "esperienze", dalla bottiglia di champagne particolare e il ristorante gourmet alle scarpe e gioielli su misura, agli eventi. Le richieste che arrivano da questi clienti vip sono le più svariate.