|
napoli 2
28 ottobre 2021, Aggiornato alle 14,00
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Estate nera per l'industria europea dell'auto

Le immatricolazioni sono calate del 23,6% a luglio e poco meno ad agosto. Ancora peggio i major market


Un'estate da dimenticare per il mercato europeo dell'auto. Acea, l'associazione continentale dei costruttori, riferisce che nel complesso dei Paesi Ue allargata all'Efta e al Regno Unito, a luglio le immatricolazioni di auto sono state 978.918 unità, il 23,6% in meno rispetto a luglio 2020. Ad agosto, invece, il mercato si è fermato a 724.710 immatricolazioni complessive, il 18,1% in meno rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Nel periodo gennaio-agosto 2021, poi, i volumi immatricolati hanno raggiunto 8.188.886 unità, con una variazione positiva del 12,7% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, ma bisogna tenere a mente che la prima parte del 2020 è stata praticamente azzerata dal Covid.

I cinque major market (incluso UK), hanno riportato a luglio una flessione più pesante rispetto alla media del mercato (-27%), e sono tutti in calo a due cifre: la Francia con il ribasso più marcato (-35,3%), seguita da Regno unito (-29,5%), Spagna (-28,9%), Germania (-24,9%) e Italia (-19,2%). Ad agosto, mese dai volumi tradizionalmente bassi, il mercato europeo è calato un po' meno (-18,1%), ma i major market, per il secondo mese consecutivo, hanno riportato forti flessioni a doppia cifra: Spagna -28,9%, Italia -27,3%, UK -22%, Germania -23% e Francia -15%.
 

Tag: automotive