|
napoli 2
20 settembre 2020, Aggiornato alle 16,15
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Emissioni, in Campania la Guardia Costiera fa il punto sull'operazione "Aria Fresca"

Monitorata la sicurezza dei collegamenti marittimi di linea, da e per le Isole del Golfo di Napoli


In Campania la Guardia Costiera ha concluso l'operazione "Aria Fresca", la quale ha consentito di monitorare ed implementare la sicurezza dei collegamenti marittimi di linea, da e per le Isole del Golfo di Napoli. Come noto il Corpo delle Capitanerie di Porto detiene, tra le altre, le competenze esclusive in materia di sicurezza della navigazione (Safety) e sicurezza marittima (Security). 

L'operazione ha riguardato il monitoraggio e controllo delle emissioni in atmosfera, da parte delle navi da passeggeri di linea, di sostanze inquinanti e di livelli di rumore accettabili per il contesto cittadino entro il quale il porto si sviluppa, sia nel capoluogo campano che nelle Isole. In particolare, oggetto delle verifiche in questione sono stati i propulsori principali delle unità navali, i generatori ausiliari, l'utilizzo di combustibili a basso tenore di zolfo, attraverso sia il controllo a bordo che presso alcuni distributori locali di combustibile ad uso marino nell'area di competenza. 

Sono state anche condotte ispezioni per verificare l'adozione della corretta organizzazione di bordo sotto i profili della tutela dell'ambiente, di quella della salute e sicurezza dei lavoratori marittimi, del rispetto dei limiti che scandiscono gli orari di lavoro e riposo, anche durante le soste notturne, di gestione dei rifiuti, nonché la corretta tenuta e l'aggiornamento delle documentazioni tecniche degli apparati di bordo.

Sono stati svolti più di 70 controlli operativi, con un'incidenza sanzionatoria pari all'8% circa del totale, a riprova sia della bontà dell'operato delle imprese che operano nel settore, sia della necessità di apportare dei seppur minimi interventi correttivi nei casi in cui sono state evidenziate criticità, in materia soprattutto di regolarità documentale.