|
napoli 2
27 novembre 2020, Aggiornato alle 19,26
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Economia blu, Bruxelles lancia fondo BlueInvest

Un fondo da 75 milioni, coerente al Green Deal europeo, per tutte le attività connesse al commercio e ai servizi marittimi


La Commissione europea, in collaborazione con il Fondo europeo per gli investimenti, parte del Gruppo Banca europea per gli investimenti (BEI), ha varato oggi il fondo BlueInvest. Nel corso della conferenza BlueInvest Day a Bruxelles, Emma Navarro, vicepresidente della BEI, e Virginijus Sinkevičius, Commissario per l'Ambiente, gli oceani e la pesca, hanno creato un fondo di investimento a sostegno dell'economia blu con una dotazione di 75 milioni di euro.

Il fondo BlueInvest sarà gestito dal Fondo europeo per gli investimenti e finanzierà fondi sottostanti. Secondo la Commissione Ue il settore può svolgere un ruolo importante nella transizione verso un'economia neutra in termini di emissioni di carbonio entro il 2050, una delle ambizioni annunciate nel Green Deal europeo. Il nuovo programma è sostenuto dal Fondo europeo per gli investimenti strategici, pilastro finanziario del piano di investimenti per l'Europa.

Per "economia blu" si intendono tutte le attività legate ai mari e agli oceani. Comprende tutte le imprese operanti nella produzione di beni e servizi che contribuiscono all'economia marittima, attive in mare e a terra, dal trasporto mercantile al turismo. Vi rientrano anche quelle iniziative nate spesso da programmi di ricerca e sviluppo finanziati dall'Unione europea. Per esempio, energie rinnovabili, prodotti ittici sostenibili, biotecnologie e sistemi informatici marittimi.

Il fondo del nuovo programma è completato dalla piattaforma BlueInvest della Commissione europea che stimola la propensione agli investimenti e l'accesso ai finanziamenti per le imprese, le PMI e le scale-up in fase iniziale. Attraverso il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, la Commissione finanzia inoltre un regime supplementare di sovvenzioni di 40 milioni per sostenere le PMI dell'economia blu a sviluppare e commercializzare prodotti, tecnologie e servizi nuovi, innovativi e sostenibili.

«Se gli oceani sono tra i più colpiti dai cambiamenti climatici, essi offrono anche molte soluzioni in ogni singolo settore marino. Dalla pesca all'acquacoltura all'energia eolica offshore, moto ondoso e mareomotrice, alle biotecnologie blu e a molti altri settori legati all'innovazione, che consentono di rispondere all'emergenza climatica», spiega Virginijus Sinkevičius, Commissario europeo per l'Ambiente, gli oceani e la pesca. 

Maggiori informazioni su BlueInvest sono disponibili qui.

Tag: bruxelles