|
adsp napoli 1
04 dicembre 2022, Aggiornato alle 10,16
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Dogana Svizzera-Italia sempre più digitale

Il nuovo sistema informatico ha migliorato la circolazione dei camion ai valichi di Chiasso e Stabio


La progressiva digitalizzazione dei documenti favorisce gli autotrasportatori che attraversano il confine tra la Svizzera e l'Italia. Per questo la Dogana elvetica punta molto sullo sviluppo del programma DaziT, avviato nel 2018, che ora ha compiuto un passo avanti verso l'Italia. L'iniziativa più recente riguarda infatti la digitalizzazione della scheda di circolazione ai valichi di Chiasso e Stabio. Questo significa che gli autisti non devono più compilare la scheda a mano e poi scendere dalla cabina per consegnarla agli uffici doganali.

Già il 40% dei veicoli in transito usa attualmente la corsia rapida, che non prevede il fermo del camion per espletare le pratiche doganali, ma solo nel caso di controlli. L'implementazione del programma DaziT proseguirà sino al 2026. Tra il 2023 e il 2025 verranno messe in funzione le applicazioni principali, tra cui il nuovo sistema per il traffico delle merci Passar, il nuovo sistema di gestione delle frontiere con il sistema di ingressi e uscite (Entry/Exit System) e il sistema di rilevamento della tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni (TTPCP) di nuova generazione per autocarri svizzeri. Per lo sviluppo di questi strumenti, è particolarmente importante il coordinamento internazionale con lo scopo appunto di realizzare soluzioni semplici e digitali che possano facilitare e rendere più rapido il transito tra paesi confinanti.