|
napoli 2
27 novembre 2020, Aggiornato alle 15,36
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

DL Semplificazioni: dragaggi, SIN, crociere ma niente sgravi al cabotaggio

Costa Crociere (ri)parte il 14 agosto. Si semplifica la deperimetrazione del Sito di interesse nazionale. 5 milioni per la digitalizzazione dei trasporti si orientano verso il Mezzogiorno

Una chiatta affiancata a un rimorchiatore

a cura di Paolo Bosso

Semplificazione sui dragaggi, sulla deperimetrazione dei siti di interesse nazionale e, soprattutto, sulle crociere di cabotaggio. Infine, finanziamenti per la digitalizzazione dei trasporti più orientati al Mezzogiorno. Mancano, però, gli sgravi al cabotaggio, per il malumore dell'armamento italiano. Sono queste le novità del Dl Semplificazioni, convertito in legge nei giorni scorsi. Per i porti, la logistica e le attività marittime, l'articolo che interessa è il 48 del decreto legge 76/2020.

Crociere di cabotaggio
Le navi da crociera iscritte nel Registro internazionale possono effettuare, fino al 31 dicembre 2020 e previo specifici accordi sul CCNL tra imprese e sindacati, servizi di cabotaggio in deroga, esclusivamente a fini crocieristici. Significa che, tra le altre, Costa Crociere, compagnia crocieristica battente bandiera italiana del gruppo statunitense Carnival, potrà effettuare piccole crociere nel Mediterraneo toccando soltanto porti italiani. La prima partenza, come informa il sito della compagnia, sarà il 14 agosto da Genova. Ma la prima (ri)partenza in assoluto per Costa Crociere sarà dal Giappone. Ne abbiamo parlato qui.

Mancano gli sgravi al cabotaggio
Come hanno fatto notare diversi giornali, non sono stati estesi gli sgravi contributivi per il Registro internazionale, inizialmente previsti nella bozza del Dl Semplificazioni dal primo agosto al 31 dicembre 2020. Una misura sponsorizzata da Confitarma e Assarmatori che avrebbe permesso, non solo ai traghetti ma anche alle bettoline di rifornimento e alle compagnie di rimorchiatori, di alleggerire i tributi delle compagnie marittime italiane. Il limite massimo della quota complessiva degli sgravi non avrebbe dovuto superare i 35 milioni di euro. Alla base del mancato intervento ci sarebbero ragioni contabili.

Dragaggi
C'è una piccola novità sul complesso sistema di escavo dei fondali portuali. Si innalza il periodo massimo di deposito temporaneo dei materiali di risulta dei dragaggi, passando da trenta mesi (due anni e mezzo) a 45 mesi (tre anni e nove mesi). La misura sarà valida per le operazioni di dragaggio avviate fino al 30 giugno 2021.

Siti di interesse nazionale (SIN)
Se la ridefinizione del perimetro dell'istituto che regola le estese aree del territorio nazionale da bonificare ricade nella competenza di un'Autorità di sistema portuale, la rischiesta di deperimetrazione può essere formulata alla sola Adsp invece che al ministero dell'Ambiente, previo parere degli enti locali acquisito in Conferenza dei servizi.

Logistica digitale
I 5 milioni di euro di risorse delle Adsp destinate alla digitalizzazione dei trasporti (previsto dall'art. 11-bis della legge 157/2019 per porti, interporti, ferrovie e autotrasporto), vengono orientate maggiormente verso i nodi logistici del Mezzogiorno.