|
napoli 2
23 giugno 2021, Aggiornato alle 19,08
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Digitale, Fincantieri Sestri Ponente sperimenterà il digital twin

Tramite un finanziamento europeo e regionale, la capofila genovese Fos svilupperà la realtà virtuale applicata alla produzione industriale


Sviluppare il digital twin nelle fabbriche e nei cantieri navali per testare, tra le altre cose, il ribaltamento a mare dello stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente. FOS, impresa genovese di consulenza e ricerca tecnologica, quotata alla Borsa Italiana, ha ricevuto dalla Regione Liguria l'approvazione del progetto Aware, finanziato a livello europeo tramite il POR FESR 2014-2020.

Complessivamente, si prevede un investimento di 2 milioni di euro, di cui poco più di un milione dalla Regione Liguria. L'investimento di Fos è di 354 mila euro, finanziato con un contributo a fondo perduto, sempre dalla Regione Liguria, di quasi 200 mila euro.

Cos'è Aware? È uno studio coordinato da Fos e vede la collaborazione di Cetena, Fincantieri, Dema, Docspace, Smart track e Iroi. Svilupperà l'applicazione nella manifattura industriale delle tecnologie digitali di automazione e monitoraggio. In particolare, si occuperà di sviluppare il digital twin, la rappresentazione virtuale di un'entità fisica, vivente o non vivente, di una persona o di un sistema anche complesso. In altre parole, il digital twin è un modello digitale di una cosa reale, molto utile per rendere più veloci ed economici soprattutto i test sui materiali o sulle condizioni ambientali che si trova ad affrontare un prodotto da realizzare sul piano industriale. C'è anche il contributo scientifico del dipartimento di Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei sistemi dell'Università di Genova. 

I partner andranno a studiare la digitalizzazione in due distinti ambienti produttivi, uno stabilimento di produzione macchinari e un cantiere navale.

Nel centro navalmeccanico il digital twin verrà applicato per testare il ribaltamento a mare del cantiere di Genova Sestri Ponente di Fincantieri, simulando le attività quotidiane; mentre nella fabbrica sarà applicato a un macchinario che produce pacchi statorici e a un rotore di motore elettrico.

Aware partirà entro giugno per concludersi in 18 mesi. Per Giorgio Allasia, responsabile Engineering and Technology Transfer di Fos, «il progetto Aware costituisce una occasione molto importante per consolidare una filiera di aziende tecnologiche con forte vocazione all'innovazione e alla collaborazionein grado di  trasferire e applicare soluzioni digitali ai settori storici dell'industria genovese. È una grande sfida che può aprire enormi opportunità sul mercato nazionale ed europeo». «Per la nostra area di ingegneria – aggiunge Federico Boero, responsabile ingegneria di Fos - poter sviluppare questo progetto è un grande risultato e anche una grande opportunità di elevare ulteriormente la qualità tecnologica delle nostre soluzioni in ambito Industria 4.0».