|
adsp napoli 1
28 febbraio 2024, Aggiornato alle 18,07
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

De Wave vuole diventare ancora più grande

Annunciati investimenti per 100 milioni nella nuova sede di Genova. Dal 2017 il gruppo ha acquisito cinque società di allestimento navale

(Roderick Eime/Flickr)

De Wave, uno dei principali gruppi al mondo di allestimento di navi da crociera e yacht, ha annunciato nei giorni scorsi un piano di investimenti su Genova da 100 milioni di euro. La notizia è stata data venerdì scorso da Riccardo Pompili, amministratore delegato di De Wave, nel corso dell'inaugurazione della nuova sede di Genova San Benigno che ospiterà circa 250 dipendenti.

100 milioni che verranno in parte finanziati dal fondo statunitense Platinum Equity, azionista di controllo di De Wave. L'obiettivo è creare a Genova un polo di refitting che rafforzi la posizione dell'allestista navale a livello internazionale. «Una nuova fase espansiva – spiega Pompili - non solo in termini di fatturato, che dovrebbe entro fine anno crescere ulteriormente del 10 per cento rispetto ai 300 milioni del 2022 e i 230 del 2021, ma anche di una ulteriore espansione per vie esterne come accaduto in questi ultimi due anni».

Negli ultimi anni De Wave ha acquisito diverse società per ampliare e irrobustire il suo know-how. Nel 2017 ha comprato il gruppo Precetti, attivo nella costruzione di aree catering e refitting navale; nel 2019 Spencer, specializzato nell'allestimento delle aree pubbliche delle navi da crociera e delle navi passeggeri di grandi dimensioni; infine, nel 2022 altre tre società, la Tecnavi, che costruisce impianti di condizionamento, ventilazione e refrigerazione per navi da crociera e piattaforme offshore; la Mobil-Line, società di carpenteria in legno per i grandi yacht; e la Wingeco, che produce serramenti e balaustre.

-
credito immagine in alto

Tag: genova - naval