|
adsp napoli 1
12 aprile 2024, Aggiornato alle 18,59
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

DB Schenker utilizzerà il biocarburante di Msc

Primo accordo di questo tipo tra uno spedizioniere e un armatore. 12 mila tonnellate da miscelare per trasportare 30 mila container senza emettere anidride carbonica

Thorsten Meincke, global board member Air&Ocean di DB Schenker, con Soren Toft, CEO di Msc

DB Schenker sta espandendo i propri servizi di trasporto marittimo verde e si è assicurata l'utilizzo di 12 mila tonnellate di biocarburante per tutti i propri carichi consolidati, carichi inferiori a container (LCL), container completi (FCL) e container reefer da Mediterranean Shipping Company (Msc). È il primo accordo del genere tra uno spedizioniere e una compagnia di navigazione.

La quantità di biocarburante acquistata è sufficiente per risparmiare, secondo i calcoli dell'azienda tedesca, 35 mila tonnellate di anidride carbonica, equivalenti a 30 mila container da venti piedi movimentati. Verrà utilizzato biocarburante di seconda generazione, cioè quello derivato ​​da olio da cucina usato. 12 mila tonnellate di combustibile saranno miscelate tra il 20 e il 30 per cento ottenendo circa 50 mila tonnellate di biocarburante da utilizzare su navi portacontainer di Msc. Il biocarburante può essere utilizzato per le normali operazioni di trasporto marittimo senza modificare l'infrastruttura o la catena di approvvigionamento di una nave, il che lo rende una soluzione particolarmente conveniente.

Il principio alla base è quello dell'addizionalità: ogni tonnellata di biocarburante viene prodotta e immagazzinata in aggiunta a quella di base, rappresentando un'ulteriore riduzione delle emissioni.

Tag: msc - ambiente