|
adsp napoli 1
20 aprile 2024, Aggiornato alle 20,22
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori
Contenuto sponsorizzato

Dalla nave ai vigneti di Tenuta La Scolca

Costa Crociere, in partnership con La Scolca di Gavi, porterà gli ospiti a visitare una storica tenuta italiana che produce vino


Costa Crociere e La Scolca presentano una nuova partnership all'insegna dell'eccellenza italiana. A partire da giugno, gli ospiti che arriveranno ogni venerdì a Genova a bordo di Costa Toscana, nave ammiraglia della compagnia, potranno vivere un'esperienza davvero unica presso la Tenuta La Scolca, a Gavi (Alessandria).

Il programma dei tour, a numero limitato, prevede la visita guidata negli splendidi vigneti di Cortese dell'azienda. Un'esperienza che regala colori, armonia, profumi, tradizioni e sapori: i famosi vini Gavi DOCG sono stati inventati proprio qui, oltre cento anni fa. La Scolca, con la sua Torre Antica, è immersa in questo contesto meraviglioso. Qui, nella terrazza lounge con vista panoramica sui vigneti, gli ospiti potranno degustare tre vini Gavi simbolo de La Scolca, e assaporare alcuni prodotti tipici del territorio. Inoltre, durante il tour sarà possibile acquistare i vini La Scolca a prezzo speciale, includendo anche la possibilità di spedire le bottiglie direttamente a casa.

"Sono particolarmente orgogliosa di questa collaborazione – afferma Chiara Soldati, owner&ceo di La Scolca - fra due brand che, ciascuno nel proprio genere, rappresentano un'eccellenza di hospitality e di lifestyle autenticamente italiano, riconosciuto a livello internazionale. Uno stile di vita ed un modello di accoglienza che abbiamo voluto rendere sempre più attento alla sostenibilità, anche con l'acquisizione di importanti certificazioni di qualità. Sono lieta di poter accogliere gli ospiti di Costa Toscana, che provengono da tutti i paesi del mondo, spesso dagli stessi, ormai quasi 60, nei quali i nostri vini sono conosciuti ed apprezzati, e poter far conoscere la nostra storia, i nostri vini e le nostre radici. Sono certa che questa scoperta del nostro territorio contribuirà a lasciare un ricordo profondo ed indimenticabile in tutti coloro che sceglieranno di far visita a La Scolca".

"La collaborazione con La Scolca ha una grande importanza per noi. Oltre a essere l'unione di due storiche aziende italiane che condividono la stessa visione, questa partnership rappresenta l'esempio migliore del turismo di valore e della scoperta delle eccellenze del territorio che vogliamo promuovere con le nostre navi in Italia e in tutti i paesi del mondo che visitiamo. Le nostre crociere abbracciano in maniera unica terra e mare, permettendo di vivere esperienze indimenticabili e di conoscere le destinazioni in modo autentico ed emozionante, come potranno fare i nostri ospiti durante i tour a La Scolca" – ha dichiarato Giuseppe Carino, Vice President Guest Experience & Onboard Revenues di Costa Crociere.

Sino al 24 novembre, Costa Toscana proporrà un itinerario di una settimana che comprende alcune delle più belle località di Italia, Francia e Spagna, con soste a Genova, Marsiglia, Barcellona, Cagliari, Napoli e Civitavecchia/Roma.

Entrata in servizio il 5 marzo 2022, Costa Toscana è una vera e propria "smart city" itinerante, alimentata a gas naturale liquefatto, la tecnologia attualmente più avanzata nel settore marittimo per abbattere le emissioni, che Costa è stata la prima al mondo a introdurre nell'industria delle crociere. Gli interni sono il frutto di un progetto creativo straordinario, curato da Adam D. Tihany, nato per esaltare e far vivere in un'unica location i colori e le atmosfere di questa meravigliosa regione italiana. Arredamento, illuminazione, tessuti e accessori sono tutti "Made in Italy", creati da 15 partner altamente rappresentativi dell'eccellenza italiana. L'offerta di bordo si integra perfettamente in questo contesto straordinario: dalla Solemio Spa, alle aree dedicate al divertimento; dai bar tematici, in collaborazione con grandi brand italiani e internazionali, ai 21 tra ristoranti e aree dedicate alla "food experience", tra cui il ristorante Archipelago, che propone i menù ideati da tre grandi chef: Bruno Barbieri, Hélène Darroze e Ángel León, per esplorare le destinazioni anche attraverso il cibo.