|
adsp napoli 1
03 febbraio 2023, Aggiornato alle 11,38
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Dal gettito IVA 41 milioni per i porti italiani

I ministeri delle Infrastrutture e dell'Economia firmano un decreto che stanzia risorse per il potenziamento di servizi, ferrovie e strade

Il ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini (mit.gov.it)

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, ha firmato un decreto economico di concerto con il ministro dell'Economia, Giancarlo Giorgetti che stanzia 41 milioni di euro ai porti italiani per la realizzazione di opere infrastrutturali, il potenziamento dei servizi e dei collegamenti stradali e ferroviari. 

Le risorse provengono da una parte dell'IVA dovuta all'importazione delle merci via mare, che va ad alimentare un apposito fondo. Per il 2021 la quota spettante è di 41 milioni di euro: 

• l'80 per cento (32,8 milioni) andranno alle autorità di sistema portuale, ripartiti sulla base del volume delle importazioni; 
• il 20 per cento viene invece distribuito in misura perequativa sulla base dei piani operativi triennali e dei piani regolatori portuali. 

La priorità andrà alle opere immediatamente cantierabili. Infine, entro trenta giorni dalla pubblicazione del decreto le autorità di sistema portuale dovranno presentare il piano degli interventi al ministero delle Infrastrutture.

La Liguria è la regione che ottiene più soldi, 16 milioni, di cui 11 milioni all'Autorità di sistema portuale della Liguria occidentale (Genova e Savona) e 5 milioni per l'Autorità di sistema portuale della Liguria orientale (La Spezia e Marina di Carrara). 3,6 milioni andranno all'Autorità di sistema portuale di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta, gran parte dei quali destinati alla manutenzione straordinaria del collegamento ferroviario. Infine, A Livorno sono destinati circa tre milioni.

-
credito immagine in alto

Tag: economia