|
adsp napoli 1
24 giugno 2024, Aggiornato alle 19,40
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Armatori

Crociere, in Cina saranno 2,2 milioni quest'anno

Cresce esponenzialmente il mercato interno, raddoppiando anno dopo anno. Sono quasi tutti sotto i quarant'anni. Il report di Clia


L'anno scorso i passeggeri cinesi sulle navi da crociera in giro per il mondo sono stati 100 milioni, spendendo circa 115 miliardi di dollari. La classe media cinese è ormai matura per il mercato, in rapida espansione da qualche anno, con le compagnie che l'anno scorso hanno stretto importanti accord commerciali, seguite dai cantieri navalmeccanici.
 
Secondo l'ultimo rapporto Asia Cruise Trends di Cruise Line International Association (CLIA), quest'anno la crescita nel paese è a doppia cifra in tutti i settori. 

Capacità
Con l'introduzione di nuove e più grandi navi nella regione, dal 2013 la capacità di passeggeri in Cina è cresciuta con un tasso annuo del 20%, quest'anno raggiungerà i 2,2 milioni. 

Passeggeri
Nel 2014 le compagnie hanno trasportato soltanto in Cina 1,4 milioni di turisti asiatici, il 34% in più dal 2012. Dal 2012 al 2014 il numero di passeggeri cinesi è cresciuto del 79% l'anno. Nel 2014, 697.000 passeggeri asiatici provenivano dalla Cina continentale, che rappresenta quasi lo stesso numero di passeggeri di tutti gli altri mercati asiatici messi insieme (701.000).

Crocieristi sotto i 40 anni
Secondo le statistiche del World Tourism Cities Federation, il passeggero in Cina tipo ha trentacinque anni di età. Tra Cina, Malesia, Indonesia e Filippine più di 4 passeggeri su 10 hanno meno di 40 anni.

Più navi da crociera in Asia
Quest'anno saranno 52 navi da crociera operative in Asia, con un tasso di crescita annuo del 10% dal 2013. Il numero di crociere e viaggi lunghi nella regione è cresciuto, con 1.065 partenze in programma quest'anno, in crescita dell'11% annuo. Vi è anche stato un aumento significativo nel numero di giorni delle crociere, da 4.307 giorni nel 2013 a 5.824 giorni nel 2015.

Esplorazione dell'Asia
Il 91% dei passeggeri asiatici è stato in crociera in Asia, il 9% in Europa, Alaska e Caraibi.

Proliferazione dei porti
In Cina sono presenti 168 approdi. Nel 2013 sono cresciuti del 34%. Il Giappone è primo in classifica con 646 scali nel 2015, seguito da Malesia (580), Corea del Sud (377), Singapore (374) e Tailandia (374).
 
Brevi itinerari
Vengono scelte più spesso crociere di breve durata. Il 48% dei passeggeri asiatici scelgono crociere di 4/6 giorni, il 38% di 2/3, il 12% di 7/13.
 
«È interessante che, per la prima volta, conosciamo la vera dimensione dei mercati di origine asiatica e siamo in grado di allargare la nostra comprensione della crescita e del potenziale del settore crocieristico asiatico», commenta Adam M. Goldstein, amministratore delegato Clia, «il 2015 sarà un anno record per l'Asia, con più crocieristi che mai prima d'ora».
 
Informazioni sul progetto

Clia in Asia ha commissionato lo studio 2014 Asia Cruise Trends per capire meglio questo mercato in rapida evoluzione. La ricerca si basa su un White Paper del 2013: "Information, Intelligence, Insights" che è stato commissionato dall'ex Asia Cruise Association. Entrambi i progetti sono stati intrapresi da CHART Management Consultants, esperti mondiali nel settore del turismo e strategia crocieristica.  Asia Cruise Trends ha raccolto tre anni di dati da 13 compagnie di crociera regionali e internazionali, che rappresentano circa il 90% della capacità di navi da crociera asiatica. Le analisi escludono le crociere di una notte.