|
Porto di Napoli
17 gennaio 2019, Aggiornato alle 14,03
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Armatori

Crociere, il (moderato) 2018 di Cemar

Nel 2019 si risale sopra gli 11 milioni. Quest'anno Genova guadagna il podio a scapito di Napoli


Anche l'altra principale società di statistica crocieristica italiana, la genovese Cemar, conferma il 2018 come l'anno della ripresa delle crociere. A differenza di Risposte e Turismo, però, bisognerà aspettare il 2019 per vedere i crocieristi risalire sopra gli 11 milioni di passeggeri movimentati.
 
Quest'anno Cemar prevede 10,85 milioni di passeggeri in transito, sbarco e imbarco nei porti italiani, circa 700 mila in più sul 2016, in crescita del 7,3 per cento. Le toccate nave sono state 4,564 (-0,5%), 138 le navi in transito per un totale di 46 compagnie di navigazione. Nel 2019 la previsione è di 11,4 milioni (+5,5%) con le navi totali in circolazione in crescita a 141.
 
«L'Italia è la prima destinazione crocieristica del Mediterraneo», spiega Sergio Senesi, presidente di Cemar, «ma dobbiamo tenere a mente l'attuale esclusione dagli itinerari crocieristici dei porti del Nord Africa e della Turchia che, qualora venissero nuovamente inseriti, provocherebbero un repentino calo di almeno 200.000 passeggeri movimentati nei nostri scali. Resta inoltre sempre alta la domanda verso altre destinazioni quali Oriente e Alaska».
 
La top 10
Differente, rispetto a Risposte Turismo, anche il podio degli scali crocieristici. Quest'anno Napoli dovrebbe perdere il podio, scalzato da Genova, con la seguente classifica: Civitavecchia (2,47 crocieristi), Venezia (1,44) e Genova 1,02). Napoli si ferma a 986 mila, seguono Savona (963 mila), Livorno (724 mila), Palermo, Bari, La Spezia e Messina.
 
Msc Crociere primo armatore
Nel 2017, la compagnia che ha movimentato più passeggeri è Msc Crociere, pari a 3,1 milioni. Seguono Costa Crociere con 2,6 milioni e Royal Caribbean con 860 mila.
Tag: crociere