|
napoli 2
04 aprile 2020, Aggiornato alle 13,51
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

speciale1
Logistica

Covid-19 e logistica, possibili rallentamenti al Conateco di Napoli

All'indomani del decreto governativo, brusco calo del personale, probabilmente dovuto al timore di diffusione del contagio

Il terminal Conateco di Napoli (Adsp Tirreno Centrale)

Il principale terminal container del porto di Napoli, Conateco, deve affrontare un brusco calo del personale, «un notevole incremento di assenze dal lavoro per malattia, determinate sicuramente da patologie pregresse, ma probabilmente anche dal timore di diffusione del contagio», informa il terminalista in una nota. Una situazione delicata, all'indomani del nuovo decreto del governo che limita fortemente la mobilità delle persone e vieta gli assembramenti nei luoghi pubblici.

«Stiamo monitorando attentamente la situazione - spiega Conateco - per cercare di limitare le conseguenze negative che la ridotta disponibilità di personale, che purtroppo non dipende dalla nostra volontà, inevitabilmente crea sulla nostra operatività». Il terminal container partenopeo prevede nei prossimi giorni «possibili rallentamenti della catena logistica, sia nrlle operazioni di sbarco/imbarco nave che nella consegna e accettazione di contenitori, oltre a svuotamenti, riempimenti, verifiche doganali, etc. Nei prossimi giorni ci riserviamo - conclude la nota -, a seconda dell'evoluzione della situazione, di poter predisporre ulteriori e più drastici accorgimenti operativi, cosa di cui vi terremo tempestivamente informati».

-
credito immagine in alto