|
napoli 2
22 settembre 2021, Aggiornato alle 21,09
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Costa Luminosa è partita da Trieste

In viaggio verso Bari, visiterà Corfù, Atene, Mykonos e Katakolon. Il 26 giugno la raggiunge Costa Deliziosa, seguita da Costa Firenze a luglio, posizionata nel Tirreno

Passeggeri al Trieste Terminal Passeggeri, 16 maggio 2021

Dopo la ripartenza il primo maggio da Savona dell'ammiraglia Costa Smeralda, la seconda nave di Costa Crociere, Costa Luminosa, è partita oggi da Trieste, scalo di partenza della compagnia anche nel 2022. L'itinerario prevede approdi a Bari, Corfù, Atene, Mykonos e Katakolon/Olimpia. Sarà disponibile per tutta la stagione estiva e per parte dell'autunno, sino a metà novembre 2021, per 27 crociere complessive.

Saranno quattro in totale le unità che la compagnia italiana del gruppo Carnival posizionerà quest'anno. Dopo Costa Smeralda e Costa Luminosa, toccherà il 26 giugno a Costa Deliziosa, sempre per crociere di una settimana in Grecia. Il 4 luglio sarà il giorno di Costa Firenze, la nuova nave ispirata al Rinascimento fiorentino, che offrirà un itinerario di una settimana in Italia. In concomitanza con il ritorno di Costa Firenze, dal 3 luglio Costa Smeralda tornerà su itinerari internazionali, con crociere di una settimana in Italia, Francia e Spagna.

L'occasione della ripartenza di Costa Luminosa è stata celebrata a Trieste dal direttore generale di Costa Crociere, Mario Zanetti, insieme alle autorità locali, tra cui il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza; l'assessore alle Autonomie locali e sicurezza della Regione Friuli Venezia Giulia, Pierpaolo Roberti; il Comandante della Capitaneria di Porto di Trieste, Vincenzo Vitale; l'amministratore delegato di Trieste Terminal Passeggeri, Francesco Mariani.

«Riportiamo finalmente le crociere anche nel Mar Adriatico e in Grecia, una delle destinazioni turistiche più richieste in Europa», commenta Zanetti. «Per dare un'idea – spiega - prima della pausa per l'emergenza Covid la nostra compagnia generava in Europa un indotto annuo pari a quasi 13 miliardi di euro, creando oltre 63 mila posti di lavoro». 

A bordo, un protocollo per proteggere le persone dai contagi, con molto più spazio a disposizione, visto il contingentamento. Prima di salire a bordo, test con tampone per tutti gli ospiti e a metà crociera; test con tampone per l'equipaggio prima dell'imbarco e regolarmente durante il periodo di permanenza a bordo; controllo della temperatura quotidiano e ogni volta che si scende e si rientra in nave, o che si accede ai ristoranti; visita delle destinazioni solo con escursioni protette; nuove modalità di fruizione dei servizi di bordo; potenziamento della sanificazione e dei servizi medici; utilizzo della mascherina protettiva quando necessario.