|
napoli 2
18 settembre 2020, Aggiornato alle 20,19
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Cosco ordina venti navi da ventimila teu

Maxi commessa frutto della vendita di azioni. Noli al rialzo e buoni risultati trimestrali


La compagnia cinese Cosco Shipping avvia un superordine e chiude l'ultimo trimestre con buoni risultati dopo il passivo dell'anno scorso. La commessa riguarda 20 portacontainer da oltre 21 mila teu, per un valore complessivo di 2 miliardi di dollari, "gettito" di denaro ricavato dalla vendita di azioni della compagnia armatoriale.

L'ultimo trimestre, il terzo, ha visto un utile netto di 175 milioni di dollari rispetto a una perdita di circa 200 milioni nello stesso periodo dell'anno scorso. Bene anche il trasportato con 5,5 milioni di teu movimentati (+23%). Crescono molto le rotte intrasiatiche (+32,2%), cinesi (+27,5%) e transpacifiche (+22%), in calo quella Asia-Europa (-6,2%). Buoni risultati frutto di un rialzo dei noli, cresciuti el 34% nei primi sei mesi di quest'anno.
Un buon 2017 per Cosco, dopo la fusione, avvenuta a febbraio 2016, con China Shipping e l'acquisizione della compagnia di Hong Kong Orient Overseas Container Line per 6 miliardi di dollari. Oggi dispone di una flotta di 358 navi per una capacità di carico di 1,8 milioni di teu, proiettandola come "terza potenza" armatoriale nei container.