|
Porto di Napoli
19 dicembre 2018, Aggiornato alle 12,49
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Infrastrutture

Corea del Sud, nel 2021 prime navi a gas

H-Line Shipping ha ordinato due petroliere alimentate a LNG. Navigheranno tra il paese asiatico e l'Australia


Nuova tappa del piano di rinnovamento della flotta mercantile della Corea del Sud, a poco più di un anno e mezzo dal fallimento di Hanjin Shipping. Questa volta si tratta di una commessa avveniristica. Kim Young-Choon, ministro degli Oceani e della pesca del governo di Moon Jae-in - lo stesso che ha annunciato il piano che in cinque anni porterà alla costruzione di 200 navi (140 rinfusiere e 60 portacontainer al costo di oltre 5 miliardi di euro) – ha annunciato venerdì scorso un ordine di 142 milioni di dollari da parte di H-Line Shipping, compagnia di media grandezza operativa dagli anni '70, per due petroliere alimentate a gas, le prime di questo tipo realizzate dal paese asiatico.

Verranno costruite dai cantieri Hyundai Samho Hevay Industries, controllato (all'80,54%) da Hyundai Heavy Industries. Saranno impiegate nei collegamenti tra Corea del Sud e Australia a partire dal 2021. L'ordine è il secondo da quando è stato annunciato il piano di ricostruzione navale, dopo la maxi commessa da 2,8 miliardi di dollari di Hyundai Merchant Marine.

È un'operazione di ricostruzione necessaria per dotare la Corea del Sud di una flotta moderna e stabile, ma ha ricevuto critiche dall'Unione europea perché immetterà nel giro di pochi anni una gran quantità di tonnellaggio in un contesto mondiale caratterizzato dalla sovracapacità (fattore che al momento, sul fronte Pacifico, sta permettendo agli armatori di incrementare sensibilmente i traffici).

Il governo, ha detto Choon, sta investendo 9,6 miliardi di won (7,33 milioni) per «contribuire allo sviluppo di trasporti conformi al tetto di zolfo stabilito dall'International Maritime Organization», che entrerà in vigore nel 2020. Pur avendo una storica tradizione nella costruzione metaniere e petroliere, come tutti i Paesi del mondo, è ancora ina una fase iniziale nella costruzione di navi alimentate a gas naturale liquedatto.