|
napoli 2
08 maggio 2021, Aggiornato alle 15,13
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Container, porti campani perdono traffico nei primi dieci mesi

A Napoli trend negativo anche per il settore rotabili, che invece recupera terreno a Salerno


Anche nel mese di ottobre è diminuito il traffico dei container nei porti campani, confermando il trend negativo dei primi dieci mesi del 2020 condizionati dalla pandemia. A Napoli la movimentazione ha raggiunto la quota di 537 mila teu, con una riduzione del 6,2% sul periodo gennaio-ottobre del 2019; a Salerno si è giunti a 316 mila teu, con una riduzione dell'8,6%.

Bollettino statistico dei primi 10 mesi del 2020

Il porto di Napoli ha movimentato in dieci mesi un totale di 13,8 milioni di tonnellate di merci, con una perdita complessiva netta del 12%. Le merci varie si sono attestate a 8,9 milioni di tonnellate (-13,1%), mentre i rotabili hanno perso un quarto (-24,5%)

Il porto di Salerno ha movimentato nel periodo gennaio-ottobre 11,4 milioni di tonnellate di merci, con un lievissimo incremento (+0,3%). Alla notevole riduzione dei container ha fatto però da contraltare la buona performance dei rotabili (+5,7%).

Il traffico dei passeggeri di linea nel porto di Napoli ha raggiunto in dieci mesi quasi 2,9 milioni di persone (-54,7%) e nel porto di Salerno di 358 mila viaggiatori (-59,8%). Il traffico crocieristico è stato pari a 23 mila passeggeri nel porto di Napoli (-98,2%). Completamente ferme invece le crociere a Salerno.
 

Tag: porti - bilanci