|
napoli 2
17 ottobre 2021, Aggiornato alle 18,14
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Container e carri ferroviari, ordine da 14 milioni per GTS

Il fatturato dell'operatore intermodale pugliese è cresciuto del 18 per cento nei primi tre mesi di quest'anno


L'operatore intermodale puglise GTS continua ad investire, firmando nell'ultima settimana ordini per un totale di 14 milioni di euro. Si tratta di container e carri ferroviari. Il primo ordine consta di mille container da 45' piedi dalla olandese Unit45, che verranno consegnati nel terzo e quarto quadrimestre, l'ordine più corposo della storia dell'azienda; il secondo di 50 carri ferroviari da 90 piedi dalla ceca Walbo, in consegna a metà del 2022.

Nel primo trimestre di quest'anno l'azienda barese registra un aumento del fatturato del 18 per cento. In attesa della certificazione del bilancio, GTS vede migliorare tutti i propri indicatori principali. Il gruppo punta a raddoppiare la propria dimensione entro i prossimi cinque anni tramite nuove sedi, nuove tratte, assunzioni di nuovo personale e altri investimenti. Da qui la scelta di essere un asset based company.

Alessio Muciaccia, presidente e amministratore delegato di GTS, si è detto soddisfatto «dei risultati raggiunti nel 2020 per i quali a breve potremo dare ampia illustrazione. Il 2021 si è aperto con una grande spinta per la domanda che, intercettata, ci ha fatto registrare nel primo quadrimestre una crescita del 18 per cento del fatturato. Per far fronte alla crescente richiesta di trasporto ferroviario e intermodale abbiamo messo a segno questi nuovi ordini in container e carri ferroviari, a cui sicuramente ne seguiranno altri nei prossimi mesi».