|
adsp napoli 1
18 maggio 2022, Aggiornato alle 10,46
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Conferenza porti approva DPSS di Genova

Ad esso seguirà l'approvazione del ministero delle Infrastrutture, dopodiché si potrà procedere con la redazione dei piani regolatori

Uno scorcio del porto di Genova (Conan/Flickr)

Oggi, su convocazione del ministero delle Infrastrutture, si è tenuta la seduta della Conferenza nazionale di coordinamento delle Autorità di sistema portuale che ha approvato il Documento di Pianificazione Strategica di Sistema (DPSS) del sistema portuale di Genova, Savona e Vado Ligure. A questa approvazione seguirà l'approvazione formale del dicastero per poi procedere con la fase di redazione dei piani regolatori dei tre porti.

Il DPSS ha raccolto le osservazioni dei diversi portatori di interesse e i pareri dei sette Comuni interssati, della Regione Liguria. Gli stakeholder hanno condiviso obiettivi, strategie e proposte di pianificazione, quest'ultime da valutare di concerto con le amministrazioni comunali dei territori maggiormente sensibili agli equilibri tra attività produttive e urbane.

A valle della presentazione del DPSS, tenuta dal presidente dell'autorità portuale di Genova, Paolo Emilio Signorini e dal direttore della pianificazione per l'authority, Marco Sanguineri, il ministro delle Infrastrutture, Enrico Giovannini, ha espresso apprezzamento per il lavoro svolto e la Conferenza ha approvato l'intesa sul documento.

Nel DPSS - che insieme ai piani regolatori portuali dei singoli scali marittimi costituisce il piano regolatore di sistema portuale - vengono pianificati gli obiettivi di sviluppo di medio e lungo periodo, coerentemente con quanto stabilito dal Piano nazionale dei trasporti e della logistica, dalle direttive europee in tema di portualità e dal Piano strategico nazionale della portualità e della Logistica. Molto complessa la procedura di approvazione, sia per la miriade di enti che ne richiedono la consultazione o l'approvazione che per la quantità di cose contenute. Richiede il parere favorevole di tutti gli enti locali: Regione, Comuni interessati e Città Metropolitana (se presente), e il parere della Conferenza dei presidenti delle Autorità di sistema portuale presso il ministero dei Trasporti. Il DPSS delimita le aree portuali e quelle di interazione porto-città, individuando gli indirizzi per la redazione dei successivi piani regolatori portuali. Dal 2016, anno dell'ultima riforma portuale, che ha accorpato tra l'altro le autorità portuali nelle autorità di sistema portuale, è la cornice amministrativa necessaria per programmare lo sviluppo infrastrutturale portuale.

-
credito immagine in alto

Tag: genova