|
adsp napoli 1
03 febbraio 2023, Aggiornato alle 13,49
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Clarksons: "185 porti nel mondo possono rifornire Gnl"

I dati del broker navale mostrano che la domanda di navi alimentate a gas naturale liquefatto ha raggiunto nuovi massimi


I porti di tutto il mondo stanno intensificando i loro sforzi per sviluppare infrastrutture di rifornimento di gas naturale liquefatto mentre la domanda di navi alimentate a Gnl raggiunge nuovi massimi. Nell'anno appena trascorso, 44 porti sono entrati a far parte del club degli scali marittimi in grado di fornire bunkeraggio di Gnl. Secondo i dati di Clarksons, nel gennaio 2022 il bunkeraggio di Gnl era disponibile in 141 porti in tutto il mondo. Oggi, questo numero è aumentato a 185, con ulteriori 50 strutture pianificate entro il 2025.

Le stime del broker navale, spiega la testata online Offshore Energy, mostrano che il 61% del tonnellaggio ordinato lo scorso anno (35% in numero di navi) è stato alimentato con carburante alternativo. Oltre la metà del tonnellaggio ordinato (397 ordini, 36,7 milioni di GT) era Gnl dual fuel e l'1,4% degli ordini era Gnl "pronto" (31 ordini). Basandosi solo sugli ordini esistenti, il numero di navi alimentate a Gnl raggiungerà la cifra di 876 entro la fine di questo decennio. Se dovessero però continuare le attuali tendenze di crescita, la coalizione per il bunkeraggio di Gnl "Sea Lng" ritiene che il mercato possa aspettarsi di vedere in funzione da due a quattromila navi alimentate a Gnl entro il 2030.
 

Tag: porti - gnl