|
Porto di Napoli
24 settembre 2018, Aggiornato alle 14,05
intersped
Informazioni Marittime
Naples Shipping
Infrastrutture

Civitavecchia, nel porto un'area per costruire acquari

Concessi 7000 metri quadrati alla Clax Italia, azienda specializzata nella produzione di materiali per uso subacqueo


A Civitavecchia il mondo sottomarino si arrampica sui moli del porto. E' stata infatti sottoscritta oggi nella città laziale, presso gli uffici dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, la concessione demaniale - della durata di 10 anni su un'area di circa 7000 metri quadrati - con la società Clax Italia, leader mondiale nel settore della produzione di materiali specifici per uso subacqueo, prevalentemente utilizzati per la costruzione di acquari.


"Sono soddisfatto – dichiara Francesco Maria di Majo, presidente dell'AdSP - che un'azienda come Clax Italia abbia scelto di investire nel porto di Civitavecchia per assemblare e spedire i suoi manufatti. Il suo insediamento industriale  in porto – prosegue il Presidente dell'Autorità di Sistema Portuale  - comporterà un investimento di circa 2 milioni di euro e almeno una decina di nuovi posti di lavoro. La società inizierà ad operare già a partire dalla fine di giugno, periodo in cui è prevista la partenza della prima nave".


"La Clax Italia porterà a livello mondiale il nome di Civitavecchia poiché è presente in tutti i continenti con i suoi prodotti innovativi tra i quali, ad esempio, le moderne case galleggianti a Dubai; questo accordo – conclude di Majo - rappresenta un segnale importante e positivo per lo sviluppo commerciale ed occupazionale del porto di Civitavecchia".