|
napoli 2
02 luglio 2020, Aggiornato alle 13,13
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

speciale1
Infrastrutture

Civitavecchia, 195 milioni per sviluppare le autostrade del mare

Si sblocca il finanziamento BEI: serviranno a completare darsene e servizi nel porto di Roma e a realizzare un nuovo porto commerciale a Fiumicino


La Banca Europea per gli Investimenti (BEI) ha approvato un finanziamento di 195 milioni di euro in favore dei "porti di Roma e Lazio", ovvero l'Autorità di sistema portuale (Adsp) del Tirreno centro Settentrionale (Civitavecchia,  Fiumicino e Gaeta). Si tratta di uno dei più grossi finanziamenti della BEI a favore di un porto.

Per quanto riguarda Civitavecchia, verranno completate le darsene servizi e traghetti, prolungata la diga foranea e aggiunte le relative connessioni stradali. A Fiumicino il progetto comprenderà la costruzione della nuova darsena pescherecci e la prima fase del nuovo porto commerciale a servizio di traghetti passeggeri, navi ro-ro, navi da crociera, grazie alla realizzazione di due nuovi frangiflutti e al dragaggio dei fondali.

Il finanziamento servirà a sviluppare le autostrade del mare, cioè il traffico di rotabili e passeggeri, ampliando gli spazi a Civitavecchia e realizzando un nuovo porto commerciale a Fiumicino. Per rendere pienamente operative queste opere, però, come sottolinea il presidente dell'Adsp, Francesco di Majo, si «necessiterà, tuttavia, del completamento dei collegamenti ferroviari e viari verso Orte e Fiumicino». Civitavecchia è collegata con Sardegna, Sicilia, Spagna, Francia meridionale e Africa settentrionale.

Il presidente dell'Adsp, Francesco di Majo, ringrazia il «ministero degli Esteri che attraverso la nostra rappresentanza permanente Ue è riuscito a portare a termine, con il sostegno del ministero dell'Ambiente, della Regione Lazio e degli uffici di questo ente, la procedura d'infrazione della Commissione europea che per anni aveva sospeso l'istruttoria del predetto finanziamento».

Il finanziamento BEI, secondo di Majo, è «di enorme importanza», consentendo «all'Adsp di portare a termine la gran parte delle opere previste nei piani regolatori portuali di Civitavecchia e Fiumicino, permettendo così al network di fare il tanto atteso salto di qualità  nel panorama dello shipping mondiale». Ai finanziamenti BEI dovrebbero aggiungersi quelli della Regione Lazio, del ministero dei Trasporti che, «auspicabilmente, sosterranno anche questo fondamentale intervento infrastrutturale portuale per lo sviluppo della competitività della logistica nazionale.