|
napoli 2
23 settembre 2020, Aggiornato alle 17,15
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Caso Volkswagen, organizzazioni dei consumatori a Bruxelles

L'Ue valuta l'ipotesi di un risarcimento volontario degli utenti europei da parte della casa produttrice accusata di aver falsificato i dati relativi alle emissioni

Trentuno organizzazioni di consumatori di tutta Europa sono arrivate a Bruxelles su invito della Commissaria Vera Jourová per iniziare a lavorare a soluzioni per tutelare meglio i consumatori nel quadro del caso Volkswagen concernente le emissioni. L'incontro rientra tra gli sforzi della Commissione per assicurare che i consumatori dell'Ue ricevano un trattamento equo nei 28 Stati membri in merito al caso Volkswagen.

L'incontro ha permesso alla Commissione europea di acquisire le informazioni necessarie per valutare se la legislazione dell'Ue pertinente è applicata correttamente e alle organizzazioni dei consumatori di scambiarsi informazioni e migliori pratiche per gestire il caso in modo più efficace. 

La Commissaria Jourovà si è impegnata a discutere i risultati dell'incontro di ieri con la Volkswagen e con le autorità di contrasto coinvolte nelle prossime settimane. L'iniziativa dà seguito ai precedenti inviti della Commissaria per il Mercato interno e l'industria, Elzbieta Bieńkowska, ad un risarcimento volontario dei consumatori europei senza necessità di un'azione collettiva.