|
adsp napoli 1
21 giugno 2024, Aggiornato alle 16,03
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Armatori

Calano i profitti ma anche i costi di trasporto di Hapag Lloyd

Nel primo semestre in flessione la domanda di container in Asia e sulle rotte atlantiche. Anche se l'utile netto resta comunque molto alto

La sede di Hapag-Lloyd a Valparaíso, in Cile (Daniel Lobo/Flickr)

Hapag-Lloyd ha concluso la prima metà del 2023 con un utile di 3,1 miliardi di euro, con un EBITDA di 3,5 miliardi e un EBIT di 2,6 miliardi. Nel primo semestre del 2022 l'utile è stato quasi il triplo, pari a 8,7 miliardi. Il calo, quindi, è stato del 64 per cento. Come spiega l'armatore, seppur notevoli, questi risultati sono significativamente inferiori al primo semestre dell'anno precedente. È il segno che il periodo d'oro dei profitti stellari del trasporto via container – andato avanti pressocché invariato dalla prima ripresa economica post-pandemia – è ormai alle spalle.

I volumi di trasporto hanno registrato un calo su base annua del 3,4 per cento, pari a 5,8 milioni di TEU, rispetto al primo semestre 2022 che ha visto circa 6 milioni di TEU trasportati. Le cause sono due. In primo luogo una minore domanda di trasporti di container sull'Estremo Oriente e sulle rotte commerciali europee verso il Nord America. In secondo luogo il calo del tasso di nolo medio, pari a 1,761 dollari/TEU (primo semestre 2022: 2,855 dollari/TEU), generando comunque ricavi per 10 miliardi di euro. Le spese di trasporto sono state inferiori, pari a 5,9 miliardi, per via delle minori spese per controstallie e detenzione e della diminuzione del prezzo di consumo del bunker, pari a 625 dollari per tonnellata (primo semestre 2022: 703 dollari per tonnellata).

«La domanda più debole e le tariffe di trasporto più basse stanno avendo un impatto molto evidente sui nostri guadagni. In un contesto di mercato difficile, possiamo guardare indietro ad un primo semestre complessivamente positivo», commenta Rolf Habben Jansen, CEO di Hapag-Lloyd.

Per l'intero 2023 Hapag-Lloyd conferma le previsioni pubblicate a marzo: EBITDA compreso tra 4 e 6 miliardi di euro, EBIT tra 2 e 4 miliardi. Tuttavia, spiega l'armatore tedesco, la guerra in corso in Ucraina, le incertezze geopolitiche, le persistenti pressioni inflazionistiche e gli elevati livelli delle scorte stanno creando rischi che potrebbero avere un impatto negativo sulle previsioni.

Il resoconto integrale del primo semestre 2023 è disponibile qui.

-
credito immagine in alto