|
adsp napoli 1
23 settembre 2022, Aggiornato alle 21,13
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Autotrasporto, la chiusura della Wörgl-Brennero è un problema

Solo per dieci giorni, dal 19 al 29 agosto, "bruciando" però centinaia di transiti ferroviari, e mettendo in difficoltà i mezzi pesanti, già limitati dai divieti di circolazione

(NotrucksNolife/Flickr)

Il traffico merci su strada che attraversa le Alpi incontra nuove limitazioni a causa della chiusura della ROLA Wörgl-Brennero per dei lavori di aggiornamento infrastrutturale, comportando la chiusura anche del transito ferroviario. Per questo l'associazione tedesca BGL (Güterkraftverkehr Logistik und Entsorgung), che rappresenta circa 7 mila aziende di logistica e autotrasporto, chiede al governo del Tirolo che i limiti alla circolazione notturni e settoriali  vengano revocati, almeno temporaneamente, durante i dieci giorni di chiusura della tratta, dal 19 al 29 agosto. 

È l'unica soluzione, almeno secondo l'associazione tedesca, perché l'Unione europea subordina l'applicazione dei divieti di circolazione settoriali e notturni sull'Inntalautobahn (l'autostrada che collega Baviera, Tirolo, A12 e A13, che porta in Italia) alla fornitura di sufficienti alternative sui binari per le società di trasporto interessate.

Dieci giorni che eliminano fino a 24 treni al giorno in ciascuna direzione. «La libera circolazione delle merci nell'Ue, una delle quattro libertà fondamentali con statuto costituzionale, sembra essere solo una raccomandazione amichevole per l'Austria», scrive in una nota BGL, «dopo le numerose misure anti-transito degli ultimi anni, con le quali lo Stato austriaco del Tirolo ha fortemente limitato il traffico merci su strada sul passo del Brennero, ora viene interrotto anche il collegamento ferroviario».

L'operatore locale ROLA Rail Cargo Austria ha detto che per compensare la limitazione aumenterà il numero di treni sulla ROLA Trento-Wörgl. Tuttavia, l'orario e il numero dei treni non è sufficiente per secondo BLGL per poter svolgere il traffico «in modo affidabile e ragionevole per i conducenti. L'offerta sulla tratta viene incrementata di un solo collegamento ferroviario a cinque partenze al giorno. Ciò non compensa in alcun modo i 24 treni mancanti».

Per le imprese di trasporto interessate dal divieto di circolazione settoriale e dal divieto di circolazione notturna sull'autostrada della Inntal, la ROLA è l'unico mezzo per effettuare il grosso dei rifornimenti necessari all'economia della zona.  

-
credito immagine in alto