|
Porto di Napoli
15 dicembre 2018, Aggiornato alle 12,25
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Eventi - Infrastrutture

Assoporti vuole un Italian port day

L'associazione stringe accordi con Italian Trade Agency, Interporti Riuniti e i commercialisti


Formazione, auto elettriche e un'"Italian port day" da tenersi ogni anno, per un giorno, nei porti italiani. Assoporti si muove su questi tre assi, stringendo accordi con associazioni, collaborando con commercialisti ed operatori.

400 colonnine elettriche nei porti
Giovedì Assoporti si è riunita in assemblea sulla Symphony of the Seas (la cruiser più grande che c'è), ormeggiata a Civitavecchia, per discutere e concordare il da farsi. Sul fronte ambientale, è stato deciso di sottoscrivere un accordo con Enel che metterà a disposizione dei porti 400 colonnine per la ricarica di auto elettriche, «creando – si legge in una nota di Assoporti - un forte stimolo per gli operatori di dotarsi di auto elettriche contribuendo alla riduzione delle emissioni di CO2». Nel campo formativo, un accordo con il Collegio Nazionale dei Commercialisti per avviare corsi di formazione congiunti. Sul versante internazionale, un accordo con Italian Trade Agency e Unione Interporti Riuniti per la promozione del mondo produttivo, della logistica e della portualità «con un programma già definito di fiere e manifestazioni internazionali». Lo stesso tipo di accordo è stato approvato sul tema del traffico crociere con l'Ente Nazionale Italiano del Turismo. Decisa, infine, la sottoscrizione di protocolli d'intesa con l'associazione Medcruise e un rafforzamento di alcuni accordi già esistenti tra Assoporti e l'Association Internazionale Villes et Ports che nei giorni scorsi ha tenuto la sua conferenza internazionale biennale in Quebec e studiato il porto di Venezia.

«Abbiamo chiuso la giornata a bordo della nave concordando importanti passi in avanti utili per lavorare in sinergia con altre istituzioni e associazioni su argomenti di comune interesse», commenta il presidente Assoporti, Zeno D'Agostino.

Nasce l'italian port day
L'intenzione di Assoporti è creare un'unica giornata nazionale, annuale, dedicata ai porti, seguendo gli eventi delle ultime settimane dedicate ai "Port Day", o "Porto Aperto", tenutisi in diversi porti italiani, con lo scopo principale di far conoscere il porto ai cittadini. Con la primavera in decine di porti ci sono stati seminari, concerti, mostre, giornate formative. La volontà è quella di convogliare tutti questi eventi in un unico giorno, in tutti i porti, a partire dal 2019. «Un obiettivo che ci siamo posti come associazione – spiega D'Agostino - partecipando attivamente a seminari e approfondimenti sul tema, anche con ruolo di analisi tecnica delle necessità sociali delle persone che vivono intorno ai porti, affrontando temi quali la sostenibilità ambientale, la sicurezza, la comunicazione e l'integrazione».