|
adsp napoli 1
16 maggio 2022, Aggiornato alle 17,07
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Approvato il piano regolatore di sistema dei porti di Catania e Augusta

Il ministero delle Infrastrutture licenzia il Documento di pianificazione strategica di sistema dell'Autorità di sistema portuale della Sicilia Orientale

(gnuckx/Flickr)

Un altro Documento di pianificazione strategica di sistema (DPSS-il piano regolatore portule delle autorità portuali italiane) è stato approvato dal governo. Il ministro delle Infrastrutture, Enrico Giovannini, ha licenziato il DPSS dell'Autorità di sistema portuale della Sicilia Orientale, ovvero i porti di Catania e Augusta, che tra l'altro vedono l'arrivo di un nuovo presidente, Francesco Di Sarcina.

L'approvazione è stata decisa, come spiega il commissario dell'autorità portuale, Alberto Chiovelli, anche per facilitare il lavoro del subentrante Di Sarcina. Il DPSS, infatti, è un documento molto complesso che richiede molto tempo per essere realizzato (l'iter per quello di Catania e Augusta è iniziato nel 2019) in quanto rappresenta la cornice entro cui scrivere i singoli piani regolatori portuali degli scali di un'autorità di sistema portuale italiana. Ogni singolo piano regolatore portuale, per esempio, richiede le autorizzazioni delle conferenze dei servizi, che a loro volta demandano la decisione al governo.

Nel DPSS vengono pianificati gli obiettivi di sviluppo di medio e lungo periodo, coerentemente con quanto stabilito dal Piano nazionale dei trasporti e della logistica, dalle direttive europee in tema di portualità e dal Piano strategico nazionale della portualità e della Logistica. Molto complessa la procedura di approvazione, sia per la miriade di enti che ne richiedono la consultazione o l'approvazione che per la quantità di cose contenute. 

Il DPSS richiede il parere favorevole di tutti gli enti locali: Regione, Comuni interessati e Città Metropolitana (se presente), e il parere della Conferenza dei presidenti delle Autorità di sistema portuale presso il ministero dei Trasporti. Il DPSS delimita le aree portuali e quelle di interazione porto-città, individuando gli indirizzi per la redazione dei successivi piani regolatori portuali. Dal 2016, anno dell'ultima riforma portuale, che ha accorpato tra l'altro le autorità portuali nelle autorità di sistema portuale, è la cornice amministrativa necessaria per programmare lo sviluppo infrastrutturale portuale.

Tag: catania