|
napoli 2
05 dicembre 2019, Aggiornato alle 17,49
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Politiche marittime

Anche gli aerei nella continuità territoriale delle isole

La ministra De Micheli incontra il governatore della Regione Sardegna, che ha proposto oneri di servizio pubblico anche per gli aerei. Se ne discuterà a Bruxelles il 2 dicembre


La ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, ha incontrato il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, e l'assessore regionale ai Trasporti, Giorgio Todde, sul tema della continuità territoriale. Luglio 2020 si avvicina e bisognerà riformulare in qualche modo i meccanismi di finanziamento pubblici per garantire la continuità territoriale alle isole d'Italia, ovvero garantire a residenti e pendolari di spostarsi con facilità. Per quel mese infatti scadrà la Convenzione tra lo Stato e Tirrenia, la compagnia a cui è stato storicamente "affidato" questo compito.

Il futuro della convenzione, per esempio, potrà anche non basarsi del tutto sui traghetti. Solinas e Todde hanno infatti illustrato a De Micheli la proposta della Regione per la definizione del nuovo regime degli oneri di servizio pubblico per i collegamenti aerei con l'isola, approfondendo i temi del dimensionamento dei servizi e delle tariffe per gli utenti. La proposta dovrà essere sottoposta al vaglio della Commissione Europea, che ha già segnalato nelle settimane passate i problemi legali derivanti dal ritardo nell'introduzione del nuovo regime, in contrasto con il diritto comunitario in tema di proroghe.

La ministra De Micheli, informa una nota del ministero dei Trasporti, si è impegnata a verificare a Bruxelles, nel corso di un incontro a latere del Consiglio dei Trasporti in programma il 2 dicembre, la fattibilità del nuovo progetto di continuità territoriale, superando le criticità avanzate dalla Commissione europea.

Tag: sardegna