|
napoli 2
30 settembre 2020, Aggiornato alle 16,20
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Alang ottiene i primi certificati Imo e Rina

Uno dei principali poli di demolizione del mondo ha ricevuto il riconoscimento Imo per lo smantellamento sostenibile


In linea con il crescente interesse verso lo smantellamento sostenibile delle navi, Rina Services ha rilasciato il suo primo certificato ISO 30000:2009 e la dichiarazione di conformità HKC Statement of Compliance (SoC) al cantiere indiano Shubh Arya Steel di Alang, uno dei principali siti di demolizione e riciclo navale del mondo.

Alang recentemente ha investito in infrastrutture, certificati e servizi per soddisfare i requisiti della convenzione Imo di Hong Kong per il riciclo sicuro e sostenibile delle navi, migliorando il sistema di gestione (standard ISO 9001: 2008, ISO 14001: 2004, OHSAS 18001: 2007, ISO 30000:2009). «Siamo orgogliosi di aver investito tempo e risorse per ottenere l'ambita dichiarazione di conformità HKC Statement of Compliance e la certificazione ISO 30000:2009», ha commentato Rajesh Arya, managing director di Shubh Arya Steel.

Alang è da un po' di tempo oggetto di una certa attenzione mediatica da parte degli armatori occidentali. Si sta cercando in sostanza di promuoverlo spingendo su un aggiornamento del regolamento Ue 1257 che attualmente vieta indirettamente agli armatori Ue di demolire lì. Per i sindacati e le associazioni ambientaliste però la strada da percorrere è ancora lunga. L'European Community Shipowners' Association (Ecsa), presente ad Alang nel corso della cerimonia di consegna del certificato Rina, ha esortato nuovamente la comunità europea a premiare gli sforzi del cantiere indiano. «Siamo lieti che la delegazione Ecsa abbia partecipato alla cerimonia di consegna e di aver dato una certificazione che speriamo rappresenti l'inizio di un ciclo virtuoso per l'industria verso un riciclo delle navi più sicuro e compatibile con l'ambiente», ha commentato Sergio Bovo, area manager India e Sud Est Asia di Rina Services.
 
Il regolamento Ue 1257
La norma, integrando le disposizioni della Convenzione di Hong Kong, stila un elenco di impianti di riciclaggio in cui le navi battenti bandiera di uno Stato membro devono essere demolite. I cantieri di demolizione navale di tutto il mondo possono richiedere di essere inclusi in questa lista, non escludendo a priori quelli che demoliscono su una spiaggia. Ma la Commissione europea ha pubblicato il 12 aprile una guida tecnica che rende estremamente difficile il riconoscimento per questi stabilimenti di demolizione. 
 
Molti altri cantieri di riciclo navale si sono avvalsi dell'assistenza di Rina Services per la conformità della Hkc, compresi Sarvag Shipping Services, Navyug Alloys, Alang Auto, P Rajesh Ship Breaking, Ghasiram Gokalchand Ship Breaking, Ashwin Corporation, Lakashmi Steel Rolling Mills (Unit II), Sachdeva Steel Products e Atam Manohar Ship Breakers Pvt. Ltd. Further, Leela Ship Recycling.