|
napoli 2
14 novembre 2019, Aggiornato alle 17,31
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Armatori

Aidanova, prima nave da crociera a sperimentare l'idrogeno

La compagnia tedesca ha progettato un sistema di energia ibrida con una nuova generazione di celle a combustibile


Nel 2021, Aidanova sarà la prima nave da crociera a sperimentare l'idrogeno come propellente. Lo rende noto la compagnia Aida Cruises spiegando che l'iniziativa rientra nell'ambito del progetto di ricerca Pa-X-ell2. Oltre alla società armatoriale (rappresentata da Carnival Maritime GmbH), il cantiere navale Meyer Werft, Freudenberg Sealing Technologies e altri partner sono coinvolti nel progetto congiunto finanziato dal ministero federale tedesco dei trasporti e delle infrastrutture digitali. L'obiettivo è quello di trovare soluzioni pratiche per la mobilità "pulita" in tutte le spedizioni. Pa-X-ell2 mira specificamente a sviluppare una rete energetica decentralizzata e un sistema di energia ibrida con una nuova generazione di celle a combustibile da utilizzare nelle navi passeggeri oceaniche.

Le celle a combustibile consentono l'alimentazione a bordo con emissioni ancora inferiori rispetto a quelle attualmente possibili con gas naturale liquefatto: inoltre, funzionano a basso rumore e vibrazioni. La cella a combustibile funziona con idrogeno ottenuto dal metanolo, che ha anche il potenziale per essere prodotto da energie rinnovabili in futuro. Le celle a combustibile prodotte da Freudenberg Sealing Technologies sono progettate per avere una vita utile molto più lunga rispetto, per esempio, alle celle destinate all'uso in auto. Le prime prove a terra del produttore hanno dimostrato che è possibile raggiungere una durata di oltre 35 mila ore di funzionamento.
 

Tag: :.ambiente - navi