|
Porto di Napoli
16 novembre 2018, Aggiornato alle 11,30
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Politiche marittime

Accordo Imo-European Bank per uno shipping sostenibile

È la prima partnership di questo tipo. Promuoverà investimenti, tra gli altri, in commercio elettronico, LNG e cold ironing


Sviluppare il commercio elettronico, promuovere modelli condivisi nella raccolta rifiuti, creare una rete di bunkeraggio LNG. Con questi e altri intenti l'International Maritime Organization (Imo) ha stretto un nuovo accordo - il primo di questo tipo - con la Banca Europea per la ricostruzione e lo sviluppo (European Bank for Reconstruction and Development). Un memorandum firmato tra il segretario dell'Imo, Kitack Lim, e il primo vicepresidente della banca, Phil Bennett.
 
Si tratta del primo accordo tra questi due istituti ed è volto a promuovere la navigazione sostenibile attraverso una serie di investimenti. In particolare l'elenco comprende: 
 
• commercio elettronico e finestra unica marittima
• identificazione di modelli aziendali per la raccolta di rifiuti delle navi
• promuovere l'accetazione e l'attuazione dell'accordo di Città del Capo sulla sicurezza dei pescherecci
• strategie di riduzione delle emissioni portuali
• promozione del cold ironing
investimenti nel bunkeraggio di LNG
• prevenzione dell'invasione e della contaminazione biomarina