|
adsp napoli 1
03 ottobre 2022, Aggiornato alle 18,36
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Abruzzo, i porti lavorano all'elettrificazione delle banchine

Con l'accordo tra l'autorità portuale e la Sogesid, al via la progettazione per installare il cold ironing sulle banchine passeggeri di Ancona, Pescara, Pesaro, San Benedetto del Tronto e Ortona

Ancona (Enrico Matteucci/Flickr)

Con la sigla della convenzione attuativa tra l'Autorità di sistema portuale dell'Adriatico Centrale e Sogesid, la società "in house" dei ministeri della Transizione Ecologica e delle Infrastrutture, parte la progettazione per elettrificare le banchine passeggeri e di servizio dei porti di Ancona, Pescara, Pesaro, San Benedetto del Tronto e Ortona (Molo Martello), dov'è previsto anche un intervento per rifornire di energia le gru semoventi.

Il progetto è finanziato con 11 milioni di euro dal PNRR  e servirà a realizzare il cosiddetto "cold ironing": navi traghetto, passeggeri o di servizio dalle limitate dimensioni potranno allacciarsi alla rete elettrica durante l'ormeggio, spegnendo i motori ausiliari e interrompendo così di l'emissione di gas serra nei porti e in città. 

Compito della Sogesid sarà accompagnare nei prossimi cinque anni l'Autorità Portuale fornendo supporto tecnico ingegneristico sia nella fase progettuale che realizzativa, insieme ad attività di management relativa agli specifici investimenti.

«Con questa collaborazione procediamo nel necessario percorso di investimento per incrementare la sostenibilità degli scali Adsp – afferma Vincenzo Garofalo, presidente dell'autorità di sistema portuale-, un obiettivo che affianca la crescita dell'economia marittima con il miglioramento della convivenza fra queste infrastrutture e le comunità». «Siamo lieti - afferma Carmelo Gallo, presidente di Sogesid – di contribuire a un processo che è destinato nel medio termine a dare nuove prerogative di sviluppo sostenibile agli scali abruzzesi e marchigiani».

-
credito immagine in alto