|
adsp napoli 1
01 luglio 2022, Aggiornato alle 18,27
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori - Infrastrutture

A Rotterdam il porto intasato dai container vuoti

Problemi di spazio per lo scalo olandese, mentre a Shanghai servirebbero più contenitori per trasportare merce verso l'Europa


Il recente lockdown imposto dalle autorità a Shanghai per contenere la nuova ondata della pandemia sta condizionando anche la disponibilità di container vuoti. Bloomberg riferisce infatti che migliaia di container vuoti sono stoccati nel porto di Rotterdam, mentre servono in Asia per trasportare merce verso l'Europa. Ciò avviene perché le compagnie marittime danno la precedenza ai contenitori pieni sulle navi in partenza dal porto olandese per recuperare la riduzione delle navi inviate in Cina durante il confinamento di Shanghai.

L'accumulo di container vuoti nello scalo olandese non solo ne causa la carenza in Asia, ma occupa spazio per quelli pieni in arrivo e partenza. Per liberarlo, la compagnia marittima Maersk ha annunciato che trasferirà fuori dal porto i contenitori non reclamati. Ciò avviene mentre il porto cinese ha ripreso l'attività al 71% dei livelli di marzo e quindi ha bisogno di container vuoti per smaltire l'export accumulato durante il confinamento e, nel prossimo futuro, per esportare la produzione cinese persa negli ultimi mesi. 

La situazione comporta tempi di attesa più lunghi per le navi in tutti i principali porti del Nord Europa, ha affermato Kuehne + Nagel. Circa il 60% delle navi in viaggio dall'Europa all'Asia in aprile e maggio di quest'anno sono state ritardate e c'erano 13 navi in attesa di attraccare a Rotterdam il 17 giugno.
 

Tag: porti - container