|
napoli 2
26 ottobre 2020, Aggiornato alle 14,28
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

A Portici operazione "reti fantasma" della Guardia Costiera

Nel porto del Granatello recuperate diverse tonnellate di attrezzature da pesca abbandonate


Nell'ambito della campagna di bonifica delle "reti fantasma" dalle coste nazionali, il 2° Nucleo Operatori Subacquei della Guardia Costiera della Direzione Marittima della Campania, ha svolto nei giorni scorsi un'intensa attività di bonifica dello specchio acqueo del porto del Granatello di Portici. 

Le cosiddette "reti fantasma", sono costituite da attrezzature da pesca abbandonate, perse o dismesse, che rappresentano una seria minaccia per gli stock ittici e l'integrità dei fondali, e possono anche costituire un pericolo per le imbarcazioni.

L'intervento, condotto insieme al personale dell'ufficio locale marittimo di Portici e della motovedetta CP 549 della Capitaneria di Porto di Torre del Greco, è stato reso particolarmente complesso a causa dell'insabbiamento delle reti e per la scarsa visibilità sul fondale marino. Al termine delle attività di bonifica sono state comunque recuperate otto metri cubi circa di reti da pesca abbandonate per un peso stimato di circa tre tonnellate.