|
napoli 2
28 luglio 2021, Aggiornato alle 16,09
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

250 metri di ciclabile sul lungomare di Cagliari

Inaugurata una passeggiata pedonale tra Bonaria e Sant'Elmo. Lavori per 2,8 milioni con panchine, erba e chioschi

Deiana, Solinas, Truzzu e Valente

250 metri di passeggiata e pista ciclabile sono stati inaugurati sul lungomare di Cagliari, lungo la linea del waterfront portuale. Ieri il presidente dell'autorità portuale, Massimo Deiana, insieme al governatore della Sardegna, Christian Solinas, del sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, e del direttore marittimo della città, Mario Valente, ha inaugurato il nuovo e suggestivo tratto compreso tra il pennello Bonaria ed il molo di Sant'Elmo.

Lavori di riqualificazione realizzati dall'impresa Ser.lu. per un importo di 2,8 milioni di euro. Due i lotti dell'appalto. Il primo, consegnato a 29 gennaio, ha interessato il lato stradale, con il riordino del traffico veicolare, il miglioramento dell'accesso al compendio della Lega navale e delle società sportive, e la separazione dall'area pedonale e ciclabile. Il secondo ha interessato la parte a ridosso del litorale, una passeggiata in granito affiancata da un percorso ciclabile a doppio senso di marcia che si conclude, collegandosi al tratto ciclo-pedonale di competenza del Comune, nel nuovo parco attrezzato, realizzato dall'Autorità di sistema portuale della Sardegna nell'area antistante al capannone Nervi, che verrà inaugurato nei prossimi giorni.

Ci sono erba, panchine, elementi in legno, tre chioschi che dovrebbero essere consegnati entro settembre prossimo, adibiti ad attività commerciali e di ristoro dopo il bando pubblico per la concessione demaniale.

«Oggi aggiungiamo un tassello importante dell'ampio processo di riqualificazione del waterfront cagliaritano», commenta Deiana. «La nuova passeggiata è un salto di qualità in chiave urbanistica e sociale per il riavvicinamento della città al proprio mare e, quindi, per la creazione di nuovi spazi di particolare pregio che diventano facilmente raggiungibili e fruibili, in maniera consapevole e green, dalla comunità e dai visitatori. Allo stesso tempo, riteniamo sia una valida opportunità per coloro i quali intendono avviare attività imprenditoriali adeguate alla vocazione ricreativa della zona. Un ottimo risultato, frutto di un lungo e complesso lavoro portato avanti dalla struttura tecnica dell'AdSP nonostante le difficoltà dettate dalla situazione pandemica, e che ha riscontrato nella cittadinanza un forte senso di responsabilità e particolare pazienza nell'attesa lunga oltre un anno. Sacrifici che, oggi, sono certo sono ben ripagati da questo gioiello che restituiamo rinnovato alla città di Cagliari».     

Tag: cagliari